La Regione Lazio ha approvato l’accordo tra Regione Lazio, Comune di Fondi e Laziocrea  per la definizione di un programma unitario di valorizzazione territoriale.

Oggetto dell’intesa è la valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale regionale.

Nel caso specifico si tratta dei lavori presso l’ex Convento San Domenico di Fondi.

A giugno del 2018, con propria deliberazione, la regione aveva approvato l’istituzione del Museo del neorealismo di Fondi.

La società Laziocrea era stata autorizzata alla predisposizione di uno studio di fattibilità tecnico economica e di un progetto di gestione economica del Museo del Neorealismo finalizzato alla formazione di un programma unitario di valorizzazione territoriale che comprendesse gli altri immobili di proprietà pubblica ricadenti nel territorio comunale o provinciale che potevano essere messi in rete con il Museo del neorealismo di Fondi, favorendone la fruizione culturale, economica e sociale, anche attraverso interventi mirati di completamento, rinnovo tecnico e adeguamento funzionale degli immobili.

Lo studio, approvato dalla regione, risulta propedeutico alla formazione di un programma unitario di valorizzazione degli immobili pubblici presenti sul territorio.

I punti di forza sono il recupero dell’ex convento di San Domenico con l’attivazione dei servizi accessori allo sviluppo ed alla gestione dell’istituendo Museo del neorealismo,  il completamento da parte del Comune di Fondi dei lavori del nuovo teatro comunale le cui funzioni e attività andranno ad integrarsi con quelle del Museo.

Non ultima la gestione unitaria del Polo culturale, da attivarsi in seno ad un programma di gestione, valorizzazione e fruizione pluriennale del Museo e dei relativi servizi accessori.

La copertura finanziaria dei lavori previsti nello studio, ha visto la conferma delle risorse già stanziate per la campagna art bonus e l’implementazione con ulteriori fondi,.

1.694.448,87 euro a valere sulle risorse già impegnate con la determinazione dirigenziale del 2017, e 1.000.000,00 di euro a valere sulle risorse iscritte nel bilancio regionale 2019- 2021, per l’anno 2020.