di Daniela Pesoli – Da 26 anni è impegnato in politica, ora scende in campo per raggiungere il traguardo più ambizioso.

Beniamino Maschietto, medico, 68 anni, attuale vice sindaco di Fondi, sarà sostenuto da Forza Italia e dalle liste civiche di maggioranza nella corsa per l’elezione a primo cittadino.

Come si prepara a questa nuova sfida dopo una lunga esperienza di amministratore?

“Non parlerei di sfida perché ho iniziato nel 1994 e per me sarebbe la continuazione di un progetto nato tanti anni fa, ovviamente con maggiori responsabilità perché finora ho messo tanto cuore, ora devo mettere anche la mente”.

La coalizione che la sostiene è destinata a crescere?

“Le liste di maggioranza hanno aderito tutte, ma ce ne saranno anche altre in via di formazione. E poi i vertici regionali lasciano la porta aperta alle altre forze di centrodestra che intendono condividere il programma”.

In caso di vittoria delle elezioni, la continuità sarà assoluta o introdurrà nuovi progetti? E quali saranno le sue priorità?

“Il nostro progetto è iniziato e non finirà mai. Tra gli impegni più importanti da proseguire, direi gli investimenti già iniziati sulle piste ciclabili e il miglioramento della fascia costiera. Per la prima volta, dopo tantissimi anni, abbiamo avuto la possibilità di nuovi stabilimenti e sono cose importanti per il nostro sviluppo economico. Perché se il Mof deve ridare vigore all’economia, bisogna pensare anche al turismo e ad investire sempre di più sulla cultura”.

In questi anni di amministrazione cosa non siete riusciti a fare e lei si impegna a portare a termine? 

“Siamo tra i comuni più ricicloni della provincia e della regione, abbiamo fatto tantissimo nella raccolta differenziata. Ora dobbiamo raccogliere i frutti, che sono senz’altro un maggiore risparmio per i cittadini e il recupero dell’evasione, come dobbiamo incentivare la tassa di soggiorno perché anche lì abbiamo molta evasione”.

Quali altri risultati da raggiungere mette nell’agenda da sindaco?

“Avvicinare sempre il centro storico al litorale. Nella stagione estiva abbiamo 6-700 mila presenze, dobbiamo far visitare il nostro centro storico ai turisti perché non lo conoscono. Su questo lavoreremo tanto, perché abbiamo un centro bellissimo e deve diventare il gioiello della città. Poi deve migliorare la viabilità e, come già detto, dobbiamo puntare sulle piste ciclabili.  Abbiamo iniziato il primo tratto che unisce Santa Anastasia a Salto di Fondi e c’è già un finanziamento di 760 mila euro. Il sogno, l’obiettivo, è quello di avere tutta la città collegata al mare con le piste ciclabili”.

Dopo l’ingresso del sindaco De Meo al Parlamento europeo, ufficiale dal primo febbraio, lei guiderà il Comune fino alle elezioni.   

“Mi auguro di guidarlo fino al 2025”.