protocollo lavoro Fondi

Si accende una speranza per il mercato del lavoro. Confcommercio Lazio Sud ha firmato un protocollo d’intesa con il comune di Fondi, la provincia di Latina, la regione Lazio CPI Lazio Sud, l’Ordine dei commercialisti di Latina e l’indirizzo tecnico economico dell’IIS “Gobetti De Libero”di Fondi.

L’obiettivo è favorire l’orientamento e l’inserimento dei giovani diplomati, soprattutto nel mondo delle imprese.

Tanti i benefici che gli studenti riusciranno a ricevere da tale accordo. Basti pensare alla conoscenza della realtà e delle dinamiche aziendali locali, ai percorsi di autoimprenditorialità e autoimpiego, alle agevolazioni di scambio e condivisione dei propri patrimoni informativi, al reclutamento del personale.

La collaborazione rafforzerà, inoltre, l’impegno reciproco nella progettazione di iniziative. In merito, ad esempio, alla realizzazione dell’Osservatorio permanente sul mercato del lavoro, che ha come missione la realizzazione di ricerche nel campo dell’economia e della società della provincia di Latina. O la costituzione dell’ufficio placement, che offre ai ragazzi la possibilità di coniugare gli studi effettuati con i profili professionali richiesti anche a livello nazionale ed internazionale.

Consapevoli che lo sviluppo e la competitività di un territorio dipendano anche dalla sua capacità di sviluppare e attrarre talenti, i firmatari del protocollo vogliono rendere concreta questa comunità d’intenti.

I giovani rappresentano il nostro futuro, potrebbero essere gli imprenditori di domani – ha affermato il presidente di Confcommercio Lazio Sud, Giovanni Acampora – pertanto abbiamo il dovere di dare loro una formazione adeguata, di indicarli la strada da seguire e di poter fare la scelta giusta. Il mondo del lavoro necessita di persone qualificate e noi siamo i primi a dover permettere alla nostra società di garantire un’offerta qualitativamente valida”.

A sottolineare l’importanza del rapporto tra scuola e lavoro, il dirigente scolastico dell’IIS “Gobetti De Libero” di Fondi, la professoressa Miriana Zannella. “E’ un circolo virtuoso  – ha detto – capace di generare opportunità sia per le imprese, che inseriscono nella propria organizzazione ragazzi portatori di innovazione, sia per gli studenti, che apprendono competenze spendibili in futuro, sia per la collettività. Un sistema di istruzione attento ai suoi cambiamenti e ai nuovi bisogni della società, producendo maggiori occasioni di occupazione e di ricchezza, cultura e inclusione”.

Presenti all’accordo anche il direttore generale Confcommercio Lazio Sud, Salvatore Di Cecca, e il presidente di Fondi, Vincenzo Di Lucia.