lunedì 25 Ottobre 2021

Fondi, conto alla rovescia per la prima edizione di “Monte Vele Trail”

Tutti con il fiato sospeso per la prima edizione di “Monte Vele Trail”, la gara podistica “In corsa libera” organizzata dall’associazione sportiva e culturale “Ars et Vis”, in collaborazione con Opes e Fidal.

Domenica 31 marzo, a partire dalle 10, gli atleti e gli appassionati del “trailrunning” provenienti da ogni parte d’Italia, saranno immersi in un percorso ricco di bellezze naturali.

Passando per il Parco naturale dei Monti Aurunci e dei Monti Ausoni, fino al Castello Baronale di Fondi, i podisti potranno ammirare le cosiddette Montagne delle Orchidee. La gara si svilupperà, poi, lungo la zona di Pianara, arrivando all’Eremo di Santa Maria Romana. Si costeggeranno i ruderi di San Vennitto, giungendo finalmente in vetta a Monte Vele, dalla quale si può ammirare un panorama a 360° con vista sul Golfo di Gaeta, Isole Flegree, Isole pontine, lago di Fondi, promontorio del Monte Circeo. Una volta in cima inizierà la discesa che porterà gli atleti, dopo circa 3 km, all’incrocio del sentiero dell’andata e verso il traguardo.

“Siamo un gruppo di Fondi appassionati di trail a diversi livelli – ha spiegato Antonello MarroccoIdeare la prima edizione del Monte Vele Trail è stato un modo per incentivare la passione che nutriamo per la pratica di questa disciplina. Ma soprattutto, è nostra intenzione far scoprire il territorio ed i luoghi incantevoli che si trovano a pochi passi dal centro storico. Abbiamo deciso di entrare nel circuito ‘In Corsa Libera’, ricevendo tanta assistenza e disponibilità. Vorrei ringraziare l’amministrazione comunale, il Parco degli Aurunci e degli Ausoni, l’associazione ‘Ars Et vis’, la Croce rossa di Fondi, i Falchi pronto intervento locale ed il soccorso alpino di Cassino. Non è una gara facile. Richiede tanta preparazione e tecnica, ma sarà bellissima”.

Un connubio, dunque, perfetto tra sport, turismo e sociale. L’associazione “Ars et Vis” provvederà ad una raccolta fondi per dotare la città di ulteriori postazioni di defibrillatori. Inoltre prima della gara, i partecipanti osserveranno un minuto di silenzio in onore di Daniele Nardi e Tom Ballard, i giovani alpinisti morti nelle scorse settimane mentre cercavano di raggiungere la vetta del Nanga Parbat in Pakistan.

“Credo vada dato atto agli organizzatori – ha affermato il sindaco di Fondi, Salvatore De Meo – di essere stati bravi a valorizzare il territorio con un evento sportivo. Il primo, speriamo, di una lunga serie”.

Da qui il motivo per cui l’Opes Latina ha scelto di sostenere l’iniziativa. “Abbiamo subito risposto positivamente alla richiesta di Fondi – ha ribadito il presidente provinciale Daniele Valerio – proprio perchè sposiamo in pieno l’idea alla base dell’intera manifestazione”.

Soddisfazione anche da parte del presidente dell’associazione “Ars et Vis”, Laura Nallo, che ha spiegato come la gara svolga un ruolo fondamentale nel progetto “Fondi nel Cuore” e degli organizzatori Luca Mirabello e Antonello Marrocco.

Francesca De Meo
Laureata in Letteratura, scrittura, editoria all'Università degli Studi di Roma La Sapienza, ha fin da piccola coltivato il sogno di fare del giornalismo una professione seria e attenta alle dinamiche della società.

CORRELATI

spot_img
spot_img