domenica 4 Dicembre 2022

Fondi, continua a perseguitare il parroco arrivato da Minturno: denunciata

Aveva perseguitato il parroco, mentre guidava la comunità di Minturno. Per questo era stata già arrestata due volte. Una donna di Formia, però, ha continuato a seguire il prete e a tormentarlo, anche mentre dice messa, anche una volta trasferito a Fondi. Proprio qui, in piazza Duomo nei pressi della chiesa di San Pietro Apostolo alcuni fedeli avevano chiesto, nei giorni scorsi, l’intervento della polizia per la presenza di una donna che minacciava ed infastidiva i presenti.

Gli agenti hanno potuto constatare la presenza di numerose persone che indicavano una donna, che urlava verso i presenti. La 49enne è stata identificata, si tratta della stessa donna che continua a pedinare e aggredire Don Luca Macera. Gli atti persecutori erano iniziati a Minturno e sono andati evidentemente avanti. Per lo stalking la signora era già stata arrestata e gravata da un divieto di avvicinamento (scaduto nel mese di agosto 2018) alla parte offesa emesso dal tribunale di Cassino.

La 49enne si sarebbe quindi recata quotidianamente a Fondi, dove restava fino a sera in chiesa disturbando lo svolgersi delle funzioni religiose. Per questo è stata riportata a Formia con divieto di far ritorno a Fondi per tre anni.

Silvia Colasanti
Giornalista pubblicista dal 2009 ha cominciato a scrivere nel 2005. Laureata in Scienze politiche, con un Master in Diritto europeo, ha lavorato per tre anni (tra le altre esperienze) nella redazione de Il Tempo Latina, poi come redattrice al Giornale di Latina. Si occupa essenzialmente di cronaca, in particolare di cronaca giudiziaria

CORRELATI

spot_img
spot_img