sabato 1 Ottobre 2022

Finanziato il progetto “A scuola sull’Amaseno”

Dopo il grande successo delle iniziative legate al Contratto di Fiume Amaseno rivolte ad attori territoriali e in generale a tutti gli stakeholders, l’Ente montano si rivolge questa volta ai bambini e alle bambine del territorio con un nuovo progetto che vedrà il suo avvio tra poche settimane: “A scuola sull’Amaseno: il Contratto di Fiume delle bambine e dei bambini dell’Amaseno”.

Continuano così, con successo, gli sforzi della XIII Comunità Montana Lepini – Ausoni per una gestione del territorio più sostenibile e consapevole.

Questo nuovo progetto è stato possibile grazie al finanziamento della Regione Lazio e all’impegno di Cristiana Avenali, responsabile dell’Ufficio di scopo per i Contratti di Fiume e Piccoli Comuni dell’Ente regionale che ha voluto aumentare le risorse economiche a disposizione del bando per la realizzazione di oltre 40 progetti che prevedono il coinvolgimento di circa 15.000 ragazze e ragazzi, bambine e bambini in tutto il territorio del Lazio.

Il progetto della XIII Comunità Montana prevede il coinvolgimento di circa 70 bambini delle classi quinte degli Istituti Comprensivi: Don Andrea Santoro di Priverno, San Tommaso D’Aquino di Priverno, Leonardo Da Vinci di Sonnino.

Il coinvolgimento dei giovani nella conoscenza del proprio territorio è un passo fondamentale nella loro crescita – commenta il Commissario Straordinario della XIII Comunità Montana Onorato NardacciCon questo progetto, che si aggiunge a quello di Servizio Civile che portiamo avanti da ormai tre anni, vorremmo aiutare i ragazzi a diventare cittadini consapevoli e responsabili nei confronti dell’ambiente e della propria comunità, che prospera solamente  quando viene nutrita con rispetto e collaborazione”.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img