domenica 29 Gennaio 2023

‘Filumena Marturano’, nella colonna sonora del film la firma di un chitarrista pontino

Una delle produzioni Rai più attese di questa stagione è sicuramente il film “Filumena Marturano”, adattamento per il piccolo schermo della commedia di Eduardo de Filippo. La musica, come sempre accade nelle opere cinematografiche e televisive, ricoprirà un ruolo di primo piano. In questo caso specifico, però, da pontini c’è qualcosa, o meglio, qualcuno, di cui andare orgogliosi. La chitarra che ha sottolineato alcuni dei momenti più significativi dell’opera, infatti, è stata suonata da Roberto Cardinali.

Chitarrista, musicista, didatta, arrangiatore e compositore, è nato nel 1981 a Sezze, e vanta una ventennale esperienza frutto principalmente degli studi effettuati, che gli sono valsi due lauree magistrali in Conservatorio, una in Chitarra ed una in Musica D’insieme. “Ho registrato – spiega il chitarrista – tutte le tracce di chitarra classica ed anche di mandolino. Essendo il racconto ambientato a Napoli, occorrevano alcune sonorità particolari tipiche di quel mondo e di quella cultura. Sono l’unico musicista esterno, come chitarrista, ad aver registrato la colonna sonora insieme all’Orchestra Sinfonica della Rai”.

Una soddisfazione enorme, ma non la prima: oltre a “Filumena Marturano”, si ricordano le chitarre nella colonna sonora di “Loro” di Paolo Sorrentino, nella serie tv di Rai1 “Luisa Spagnoli”, nella mini-serie televisiva “Boris Giuliano – Un Poliziotto a Palermo”, nel film di Claudio Amendola “Il Permesso – 48 Ore Fuori”, ma anche lo spot pubblicitario delle caramelle “Golia” e la composizione, registrazione ed arrangiamento delle parti di chitarra per lo sport di “Simple”: “Ho lavorato su tante altre produzioni musicali e cinematografiche che andranno in onda nei prossimi mesi sul palinsesto televisivo e sulle varie piattaforme. Una tra tutte, ho registrato le chitarre sulla colonna sonora del film su “Fernanda Wittgens” che verrà trasmetto prossimamente. Sono molto fortunato e privilegiato ad avere da ormai quasi dieci anni la stima e la fiducia del compositore e musicista M°Paolo Vivaldi, autore in questo caso delle musiche del film, e del suo collaboratore M°Alessandro Sartini, grandissimo musicista e professionista. Nel corso di questo lungo periodo abbiamo costruito insieme una solida collaborazione e lasciano a me gran parte delle session di chitarra in studio di registrazione. Quasi riconosco uno stile ed un linguaggio comune ed è anche questo il bello di lavorare sulle musiche di un film”. E adesso tra concerti, studio, partecipazione ad interessanti progetti e didattica, non manca un consiglio per chi si avvicina allo strumento: “Consiglierei ai giovani di impegnarsi e credere nei propri sogni, insistere e costruire solide fondamenta, non credere nel “tutto e subito”, non farsi distrarre da alcuni modelli culturali attuali legati soltanto all’apparenza ma puntare sulla qualità”.

CORRELATI

spot_img
spot_img