domenica 29 Gennaio 2023

Festival dei giovani a Gaeta: invasione di studenti per quattro giorni di dibattito e confronto

Parte domani 4 aprile la seconda edizione del Festival dei Giovani. Dopo il successo della prima edizione anche quest’anno sono attesi a Gaeta migliaia di giovani che potranno confrontarsi e lasciar correre la loro creatività nei tantissimi eventi in programma.

La manifestazione, promossa dall’associazione culturale Noisiamofuturo, la Società Strategica Community della giovane imprenditrice Fulvia Guazzone, in collaborazione con il Comune di Gaeta e l’Università Luiss, con il patrocinio del Consiglio regionale del Lazio, il supporto di Wind Tre e con Intesa Sanpaolo ed Eni, entrambi main sponsor, si chiuderà il 7 aprile.

“E’ un Festival dell’ascolto – ha spiegato l’ideatrice e responsabile Fulvia Guazzone – Oggi tutti parlano di giovani, parlano ai giovani. Ma noi siamo convinti che i ragazzi debbano essere maggiormente incentivati ad esprimersi e soprattutto che debbano essere ascoltati, con attenzione e disponibilità al confronto”.

L’obiettivo di quest’anno è quello di far parlare di sé una generazione che non si ritrova nelle definizioni che la società le attribuisce comunemente.

Una kermesse di seminari e dibattiti sulle tematiche più vicine agli studenti: lavoro e impegno sociale, integrazione e multiculturalità, arte, cultura e musica, cucina, ma anche social, politica e attualità nella cornice della cittadina laziale che per il secondo anno consecutivo ospiterà l’iniziativa ed i suoi protagonisti.

“Gaeta è pronta – afferma il sindaco Cosmo Mitrano – ad accogliere nuovamente con entusiasmo migliaia di giovani, consolidando un sodalizio, facendo spazio alla loro creatività, ai loro interessi, accompagnandoli verso percorsi di formazione e lavoro, nella prospettiva di nuove frontiere da raggiungere”.

Da segnalare, tra i 130 eventi:

Martedì 4 aprile prende il via la redazione del social Journal Noi siamo futuro dove 3000 ragazzi nel corso arricchiranno ogni giorno le pagine virtuali di questo giornale con racconti, video, testimonianze per un diario di bordo virtualmente autentico del Festival e dei suoi protagonisti. Apertura alle 11 del Village della città del futuro, per proiettarsi nel mondo che verrà con nuove tecnologie, droni e architetture digitali. Alle 17 Inaugurazione ufficiale con il Vice Presidente della LUISS, Luigi Serra; il direttore generale dell’Ateneo, Giovanni Lo Storto, le autorità locali e le aziende che hanno supportato l’iniziativa e studenti da tutta Italia.

Mercoledì 5 aprile: si parla delle nuove frontiere del terrorismo con Alessandro Orsini, direttore Osservatorio internazionale sulla sicurezza della LUISS ai diritti negati della ricerca al centro dell’incontro con la famosa virologa Ilaria Capua (mercoledì 5 aprile alle ore 12) membro CdA dell’Ateneo, che sarà a Gaeta per presentare il suo ultimo libro “Io trafficante di virus”. Alle 15 dibattito su Dire no al bullismo con le testimonianze di giovani bullisti pentiti per condividere il loro rifiuto verso questo fenomeno di disagio sociale;

Giovedì 6 aprile: Dibattito sul valore della legalità con il Rettore della LUISS Paola Severino, ore 10 e, a seguire, 230 idee di impresa a concorso, frutto del lavoro in classe di ben 2000 adolescenti innovativi che presenteranno alle 11,30 le loro proposte originali per il premio Innovazione 2017, in partnership con SFC Confindustria, per un mondo più sostenibile.

Venerdì 7 aprile: Risultati del Laboratorio sulle emozioni attivo tutti i giorni del festival, dove un pool di esperti “insegneranno a riconoscere” i sentimenti che, spesso i ragazzi non riescono a mettere a fuoco: dalla rabbia alla vergona; dalla passione all’amore. Alternanza scuola-lavoro a confronto: parlano le aziende ore 11; simulazione del test di ingresso LUISS ore 12; E ancora, l’evento Dire no al Bullismo, alle ore 15 e Giovani in Cantiere in collaborazione con i MIUR, ore 15.30.

CORRELATI

spot_img
spot_img