Workshop Fashion Yacht Design Expo

È un bilancio più che positivo quello della prima edizione del “Fashion & Yacht Design Expo”, andato in scena dal 13 al 15 luglio a Gaeta.

L’evento è stato ideato e organizzato da J-Events srl, promosso da Confcommercio Lazio Sud, in collaborazione con il Comune di Gaeta, il Consorzio Industriale Sud Pontino e l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, con il patrocinio di Federazione Moda Italia – Confcommercio Imprese per l’Italia, Regione Lazio, Consiglio Regionale del Lazio, Unioncamere Lazio, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Latina, CISE – Confederazione Italiana Sviluppo Economico, ASI Napoli, EURISPES – Istituto di Studi Politici Economici e Sociali, Università Telematica Universitas MERCATORUM, Consorzio ASI – Caserta, Assonat, Amministrazione provinciale di Latina, i Comuni di Genova, Formia e Minturno, Banca Popolare di Fondi e dell’Istituto Nautico Caboto.

Tante le iniziative e gli appuntamenti che hanno animato Formia e Gaeta. Moda, arte e design rigorosamente made in Italy, che hanno conquistato amanti della nautica e del fashion.

Tra i convegni e i workshop merita sicuramente una menzione l’appuntamento  “Il Golfo: riqualificazione della costa, opportunità per le imprese e il territorio”, una tavola rotonda, a bordo della nave scuola “Signora del Vento”.

Un convegno dove si è parlato di come rilanciare l’economia del sud pontino. È stata l’occasione per firmare il protocollo di intesa sulla Blue Economy tra il sindaco di Gaeta, Cosmo Mitrano, l’Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Genova, Giancarlo Vinacci ed il Presidente di Confcommercio Lazio Sud con delega al Lazio, Giovanni Acampora. Obiettivo è riqualificare le attività incentrate sul mare, sulle coste, all’insegna dello sviluppo dei servizi e della sostenibilità.

Ma il “Fashion & Yacht Design Expo” è stato anche momento di dibattito e conversazioni creative con due workshop: il primo di presentazione del Prospex e del progetto di internazionalizzazione delle aziende e del progetto “Fashion-Incubator”, presso la Torre di Mola a Formia, alla presenza del Presidente del Consorzio Industriale del Sud Pontino Salvatore Forte; l’altro presso Molo Sanità sull’ “industria del tessile, le vie della seta: le opportunità per le imprese e l’arte navale”, con la partecipazione del Presidente e Direttore Generale di Federazione Moda Italia, rispettivamente Renato Borghi e Massimo Torti; del Presidente Confcommercio Lazio Sud Acampora, del Presidente Federazione Moda Italia Lazio Sud, nonché titolare di una storica attività di Fondi Roberto Tammetta e di Alessandra Carlomagno, giovane fashion designer.

“La creatività è ciò che nasce dalla mente, dalla fantasia e dal cuore. Dobbiamo difendere il Made in Italy che il mondo intero ci invidia. Ben vengano pertanto simili iniziative, capaci di offrire spunti di riflessione e mettere insieme pubblico e privato, con l’intento di creare sinergie e avviare un percorso condiviso. Imprese e Start Up vanno aiutate e sostenute” ha detto Renato Borghi.

Ma il Fashion & Yacht Design Expo è stato anche occasione per sfilate di moda.  Si è partiti con “Mola in Fashion”, venerdì 13 luglio a Formia.

Location suggestiva e Catwalk nel vicolo storico Abate Tosti per gli abiti di cinque aziende d’abbigliamento. Gaeta non è stata da meno con il Red Carpet Show andato in scena sabato 14 luglio. Ad aprire lo stilista-artista napoletano Gianni Molaro, conosciuto in tutto il mondo oltre che per abiti incantevoli e pregiati, per i suoi record come quello di aver realizzato un velo da sposa di oltre trecento metri. Presenti anche la stilista croata Sladana Krstic, l’ex enfant prodige della moda, Anton Giulio Grande, e infine, Carlo Alberto Terranova, delfino dello stilista napoletano Fausto Sarli che in anteprima assoluta al “Fashion & Yacht Design Expo” ha presentato la sua nuova collezione per Sarli New Land Couture.

Presentato da Giuseppe Convertini e Lidia Stallo, il Red Carpet Show è stato anche l’occasione per vedere  l’anteprima 2019 di Sposabella Tammetta e conferire il Premio “Confcommercio Creatività” alla giovane fashion designer Elisa Merolli, che per l’occasione ha realizzato un capo in pluriball (isolante) e lana di vetro (silicato amorfo ottenuto dalla miscela di vetro e sabbia che successivamente viene convertita in fibre con l’aggiunta di un legante che aumenta la coesione delle fibre stesse ottenute).

Particolarmente sentita la partecipazione all’evento da parte della Giunta Regionale, dalla presentazione ufficiale tenutasi presso la sede Confcommercio Imprese per l’Italia Nazionale a Roma, all’evento stesso.  Hanno dato il loro contributo: l’Assessore allo Sviluppo Economico Gian Paolo Manzella, presente alla conferenza stampa a Roma;  l’Assessore all’Agricoltura, Ambiente e Politiche della Valorizzazione della Natura, Enrica Onorati presente al convegno di apertura; e l’Assessore al Turismo Lorenza Bonaccorsi che ha visitato la città ed il Villaggio Espositivo nella giornata di sabato.

Ma non sono mancati gli spettacoli acquatici, come nelle esibizioni di Flyboard nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 luglio, sul lungomare di Gaeta. A dare prova di questo sensazionale sport acquatico, Salvatore Magliozzi, campione di Flyboarding.

E non poteva mancare la musica, con la chiusura in grande stile affidata al maestro Umberto Scipione, autore di colonne sonore per film che si sono collocati subito nella classifica dei Campioni d’Incasso – quali “Benvenuti al Sud”, “Benvenuti al Nord”, “Sotto una buona Stella”, “Si accettano miracoli”, “Il Principe abusivo”, “Mr. Felicità” e “Un Boss in salotto” – e in nomination ben quattro volte al David di Donatello. Umberto Scipione ha raccontato al pubblico di Gaeta, città alla quale è particolarmente legato, la sua anima musicale nella splendida cornice del Molo Sanità.

“Trascinare la Musica in un evento dedicato all’imprenditoria, alla Moda e alle eccellenze della Nautica Made in Italy ne rafforza il valore e la sua capacità di donare emozioni”. Queste le parole del Maestro Scipione cui è stato conferito il Totem della Musica realizzato dall’artista Massimo Patroni Griffi dal Presidente del Consorzio Industriale del Sud Pontino Salvatore Forte e dal Presidente Confcommercio Lazio Sud Giovanni Acampora accompagnato dal Direttore Generale della struttura Salvatore Di Cecca. “Suonare per un pubblico così numeroso, attento e partecipe mi ha regalato emozioni indelebili. Merito di chi ha saputo organizzare un evento di questo eccellente livello” ha concluso Scipione.

“Quando ci è stato proposto, non abbiamo esitato nel promuovere l’evento, vera sfida sull’innovazione, perché crediamo che occorra partire dalla valorizzazione dei tesori ambientali, paesaggistici,  storici ed artistici di cui dispone il Golfo di Gaeta, per rilanciare l’economia del territorio nonché creare una sinergia con gli altri porti laziali, in modo da riuscire ad intercettare dei traffici molto importanti che possano arrivare a servire l’Italia centrale e centro-meridionale. Un momento storico per i nostri territori, che ha visto seduti attorno ad un tavolo i principali attori: dal Governo ai Comuni” commenta il Presidente Giovanni Acampora.

A fargli eco le parole del Direttore Generale Salvatore Di Cecca: “il mare e la moda rappresentano un volano per lo sviluppo delle imprese del territorio, non solo di Gaeta ma di tutto il comprensorio”.

Un plauso per la riuscita dell’evento arriva anche dal Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano: “La città di Gaeta ha le carte in regola per soddisfare quello che chiede un mondo raffinato ed esigente. Gli eventi devono essere in grado di interpretare i bisogni e le novità e sicuramente, il Fashion & Yacht Design, ne ha le potenzialità” e guardando al futuro aggiunge “creeremo le giuste condizioni affinché si possa ospitare nuovamente l’evento, contribuendo alle tematiche legate all’Economia del Mare e al Made in Italy“.

Un evento guardato positivamente anche dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, in termini di valorizzazione della costa, nonché della cantieristica navale ed ancora del potenziamento del trasporto marittimo, interventi capaci di “apportare delle migliorie al  waterfront, sia in termini economici che di “know how” applicato, così da proiettare le città del Golfo in una dimensione più moderna e attrattiva propria delle più ambite mete turistiche italiane ed europee” dichiara il  Presidente Francesco Maria di Majo.

Soddisfatto anche il Presidente del Consorzio Industriale del Sud Pontino Salvatore Forte “È stata una tre giorni che sicuramente ha posto le basi affinché si possano individuare risposte concrete alle esigenze di rinnovamento, poste da entrambe i settori. Abbiamo affrontato tematiche importanti e avuto modo di presentare un progetto ambizioso, qual è il “fashion-incubator,” nel corso del workshop sull’internazionalizzazione. Guardiamo al futuro in un’ottica di rinnovamento e aiuto concreto alle nostre realtà produttive e a chi si avvicina al mondo del fashion” dello stesso avviso il  Presidente del Cise Giosy Romano.

“Quando la JEvents ha  pensato a questo evento, è partita dalla moda per poi coinvolgere il mondo della nautica, e quindi del Made in Italy – dichiara Marcela Avduramani Responsabile Eventi della JEvents, società ideatrice e organizzatrice dell’evento.  Pensiamo che tutto ciò che è progettazione e design, sia stile, di qui il connubio dei due settori. Riteniamo che la nautica sia, insieme alla moda, il settore che ha più ha sofferto a livello mondiale. In questo evento i due grandi mondi si sono incontrati ispirati dai più alti valori della tradizione, della ricerca, della tecnologia rivoluzionaria, del glamour e dello stile italiano. L’evento pertanto, non è stato inteso come esposizione, bensì come momento di riflessione sui due settori alla presenza dei principali  “attori”. Quindi, convegni sull’economia del mare e sullo sviluppo turistico, workshop e incontri diretti con i maestri dello stile. Per la prima volta in Italia siamo riusciti a far sfilare tre grandi nomi della Moda, e di questo ne siamo orgogliosi”.

Compiaciuto della riuscita dell’evento l’Amministratore della JEvents Fabio Minutillo che, nel ringraziare tutti gli Enti che hanno sostenuto e promosso la Kermesse,  ha voluto tracciare un bilancio “è stata sicuramente un buona riuscita, stiamo già guardando alla seconda edizione auspicando nel sostegno di chi ha creduto nel nostro progetto”.

Una manifestazione perfettamente riuscita e che è stata gradita anche da cittadini, turisti e imprese, come testimoniamo bar, ristoranti, b&b e strutture alberghiere che hanno registrato il sold out nel fine settimana.