domenica 28 Novembre 2021

Fare Latina, Annalisa Muzio: “Per il bene comune, Coletta ha confermato la mediocrità”

“Quando ci si riempie la bocca di ‘senso di responsabilità’ o di ‘bene comune’ o ancora di ‘garanzia di stabilita’, si spieghi anche ai cittadini e soprattutto alle nuove generazioni in che modo sia accettabile che persone senza la giusta competenza o senza avere alcuna specializzazione in ambiti profondamente tecnici e complessi, o peggio, persone magari ‘bocciate’ dall’elettorato, si possano ritrovare, nonostante tutto, ad avere incarichi o a ricoprire ruoli apicali e di massima responsabilità proprio in un momento storico così difficile come quello in stiamo vivendo”, la consigliera comunale di Fare Latina, Annalisa Muzio affida a Facebook il suo pensiero sulla nuova squadra del rieletto sindaco di Latina, Damiano Coletta.
Il post parte con l’analisi del termine MERITOCRAZIA:  “uso inizialmente negativo del termine a cui si è affiancata un’accezione positiva, tesa a indicare una forma di governo dove le cariche pubbliche, amministrative, e qualsiasi ruolo o professione che richieda responsabilità nei confronti di altri, è affidata secondo criteri di merito, e non di appartenenza a lobby, o altri tipi di conoscenze familiari (nepotismo e in senso allargato clientelismo) o di casta economica (oligarchia)”, scrive Muzio spiegando che l’Italia è il paese dove il concetto trova meno applicazione rispetto agli altri paesi e dove la scelta di porre in posti di responsabilità persone poco preparate e poco meritevoli, ha prodotto, produce e produrrà danni enormi.
“Le nuove generazioni ci guardano, prendono esempio e, soprattutto, le nuove generazioni ci giudicano. Diamo loro un futuro migliore” conclude Annalisa Muzio sulla sua pagina raccogliendo parecchi commenti concordi ed anche la richiesta di farsi carico di una mozione di sfiducia.
Insomma, sembrano essere tutti scontenti di questo secondo tempo di Coletta che sta esercitando i suoi diritti in quanto sindaco “scelto dai cittadini”, come ama ribadire spesso.
Intanto, restano scoperti ancora due assessorati con relative deleghe, per gentile concessione del primo cittadino, che però non interessano alla maggioranza.
Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img