mercoledì 28 Settembre 2022

Fallimento Latina Ambiente, Coletta tranquillizza tutti: il servizio continua, ora l’in house

Damiano Coletta tranquillizza tutti dopo il fallimento della Latina Ambiente. In una nota del Comune di Latina il Sindaco ha chiarito che il servizio di raccolta rifiuti sarà regolare, e i lavoratori saranno regolarmente pagati.

“Si tratta di un fallimento con esercizio provvisorio – ha dichiarato Coletta -. In sostanza non cambierà nulla perché i lavoratori continueranno a svolgere un servizio che verrà regolarmente retribuito. I curatori fallimentari si sostituiranno alla figura del liquidatore. La questione riguarderà invece chi ha gestito in passato la Latina Ambiente, con tutte le conseguenze del caso. Nemmeno in merito al progetto della nuova società in house dovrebbero esserci ricadute, perché la cosiddetta riforma Madia madre (legge 124/2015) nelle settimane scorse è stata dichiarata illegittima in alcune parti importanti dalla Corte Costituzionale”.

Adesso Damiano Coletta dovrebbe dare il via alla costituzione della società in house, senza intralci. L’ostacolo per l’in house era rappresentato dalla legge Madia che vietava la costituzione di una società pubblica dopo il fallimento della precedente. Ma la pronuncia della Consulta che ha dichiarato l’illegittimità della legge sulla pubblica amministrazione lascia le mani libere al Sindaco di Latina che probabilmente vorrà procedere con la costituzione di una società in house che possa assorbire i lavoratori della Latina Ambiente, per poi andare verso la formazione di un consorzio con altri comuni, a partire da Formia.

CORRELATI

spot_img
spot_img