L’ex Icos, la struttura da decenni abbandonata sulla Pontina, aveva tutte le caratteristiche per essere trasformato grazie al programma di edilizia residenziale integrata.

Ma? Continuerà a restare un monumento alle opere incompiute del capoluogo pontino.

“E sarà così ancora per anni. Poteva avere tutte le caratteristiche per accedere ai fondi di riqualigicazione messi a disposizione dalla regione Lazio ma è solo l’ennesima occasione persa”.

Queste le parole del consigliere regionale del Pd, Enrico Forte, a margine della presentazione odierna del progetto di recupero illustrato presso l’Ater di Latina.

Insomma, un progetto tra i più virtuosi nel Lazio che è stato colto dal comune di Terracina grazie ad un bando che, solo a titolo di esempio, avrebbe potuto risolvere criticità in altri comuni come quello di Latina.

“L’intervento di demolizione e ricostruzione che verrà effettuato a Terracina, presentato oggi presso l’Ater di Latina dall’assessore regionale Valeriani, rappresenta un enorme occasione di riqualificazione per il patrimonio di edilizia residenziale sociale della cittadina tirrenica.  Un plauso va all’Ater di Latina – conclude Forte – per aver saputo cogliere l’occasione, per lo sforzo tecnico e progettuale messo in campo che consentirà di incrementare, dalle attuali 12,  a ben 40 unità abitative nel complesso tra via Leopardi e via San Rocco. Una riqualificazione senza consumo di suolo e di alta valenza sociale”.