Tra i punti all’ordine del giorno del consiglio comunale di Pontinia di domani, è stata indicata l’acquisizione dell’immobile “Ex Albergo Pontino” e dei lotti di terreno denominati “Parcheggio grande” e “Parcheggio piccolo”.

Argomento questo che, insieme ad altri, ha visto l’entusiastica presa di posizione del delegato allo Sviluppo del Territorio, Matteo Lovato, che ha auspicato una ritrovata compattezza da parte della maggioranza per il raggiungimento di questo e altri obiettivi.

Un’aspettativa, quella del delegato, accolta con non poca perplessità dal coordinatore comunale di Fratelli dItalia, Massimiliano Antelmi, che spiega: “Le priorità elencate dal delegato come biglietto da visita per la prossima tornata elettorale non sono altro che gli obbiettivi clamorosamente falliti dall’Amministrazione.

Chi ha governato la città si perde in chiacchiere e continua a vantarsi per progetti già tristemente naufragati.

Le parole al vento sono evidenti nella terminologia utilizzata più di un anno fa proprio per i due parcheggi a ridosso di piazza Indipendenza e per quell’Albergo Pontino destinato a diventare, almeno nelle intenzioni, un ostello per i giovani.

E’ impensabile che negli atti ufficiali gli esponenti della maggioranza abbiano affermato “acquisteremo i terreni” o l’immobile in questione. E’ impensabile a rigor di logica ma anche per quanto previsto da un’apposita normativa risalente al 2014. Non è un caso, dunque, che il revisore contabile abbia espresso parere negativo sul citato progetto. Mi chiedo allora cosa accadrà in Consiglio e se ci saranno i presupposti per la votazione della delibera in questione. Attendiamo quindi gli agognati segnali compatti dall’Amministrazione, nella speranza che a Pontinia possano finalmente prendere forma dei concreti programmi di crescita e sviluppo”.