lunedì 20 Maggio 2024
spot_img

Evasione tributaria: approvato a Cori lo schema di convenzione tra Comune, Egato e Acqualatina

Il Comune di Cori, con una delibera ha deciso di aderire alla Convenzione, approvandone lo schema, per lo scambio dei dati personali – di cui alla deliberazione della conferenza dei sindaci n.9/2021 – con EGATO 4 (Ente di Governo dell’Ambito Territoriale Ottimale n.4 Lazio Meridionale – Latina) ed il Gestore del Servizio Idrico Integrato (Acqualatina S.p.A.).

Nella Convenzione che il sindaco Mauro De Lillis andrà a sottoscrivere è sottolineato che “già dai primi anni di gestione si rendeva evidente la diffusione del fenomeno dell’abusivismo tra gli utenti del Servizio, circostanza che produceva al Gestore uno squilibrio tra le entrate attese e quelle effettivamente percepite, con conseguenze sull’intera utenza”.

Le finalità della Convenzione sono pertanto il censimento delle utenze, la prevenzione del fenomeno dell’abusivismo e del fenomeno dell’evasione fiscale e una migliore gestione dei rapporti con l’utenza anche in tema di corretta imputazione della tariffa in base alla destinazione d’uso. Il Comune potrà anche, a titolo di esempio, scegliere di richiedere al Gestore un accesso al sistema WebGis (soluzione web dedicata alla gestione, controllo e monitoraggio dei dati cartografici per condividere informazioni del territorio tra più utenti di diversi settori organizzativi) per la visualizzazione geografica delle condutture o ricevere l’elenco delle utenze idriche.

Tutto ciò in considerazione anche del progetto presentato dall’EGATO 4 denominato ‘PNRR – M2C4 – 14.2­_119. Titolo intervento: Global Water Evolution: l’ottimizzazione del S.I.I. dell’ATO 4 – Lazio meridionale’ ammesso a finanziamento per 40 milioni con fondi PNRR e quasi 14 milioni con le tariffe del S.I.I. Uno degli obiettivi del progetto è la riduzione delle perdite definite “amministrative” stimate tra il 12 e il 20% nell’ATO 4, cioè il recupero dei volumi d’acqua immessa in rete e non fatturati dal Gestore.

L’obiettivo contestuale dell’Amministrazione nell’aderire alla Convenzione è comunque quello di darsi strumenti per combattere l’evasione Tari e attuare efficaci misure di contrasto del fenomeno.

Vista, dunque, l’importanza di conseguire i risultati posti dal progetto finanziato con i fondi PNRR con risvolti positivi anche sulle tariffe del S.I.I., ma soprattutto di ottenere il recupero dell’evasione tributaria Tari, la Giunta ha deliberato di aderire alla Convenzione per lo scambio dei dati con il Gestore.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img