domenica 7 Agosto 2022

Espulso dall’Italia perché inneggiava l’Isis, risiedeva a Latina da 11 anni

Un tunisino di 50 anni residente a Latina è stato espulso dall’Italia con un decreto firmato dal ministro dell’Interno Alfano. L’uomo, un artigiano con regolare permesso di soggiorno da ormai 11 anni, avrebbe inneggiato all’Isis sul suo profilo Facebook dove sono stati ritrovati anche video della guerra in Siria.

L’uomo era già stato inserito nel circuito degli estremisti ed era controllato da diverso tempo e, nei giorni scorsi, il giudice del Tribunale di Latina, Valeria Chirico, ha convalidato il provvedimento di espulsione dal territorio nazionale emesso dal Questore Giuseppe De Matteis che aveva già revocato il permesso di soggiorno.

Il tunisino, finora incensurato, non potrà rientrare in Italia per 15 anni, i suoi legali hanno già annunciato il ricorso al Tar.

CORRELATI

spot_img
spot_img