Il ripascimento delle coste rimane un miraggio, questo il pensiero di Giovanna Miele, consigliera comunale di Forza Italia, evidentemente per nulla rassicurata dalla visita dell’assessore regionale Mauro Alessandri.

“Il ripascimento delle coste, indipendentemente da protocolli e visite di assessori regionali, rimane un miraggio, almeno nel 2018, questa era la mia preoccupazione, e giorno dopo giorno mi rendo conto che è realtà”, dice Giovanna Miele.

“Purtroppo – aggiunge – il protocollo con la Regione Lazio prevede l’avvio di un tavolo tecnico di cui ancora non c’è traccia. Stiamo perdendo tanto tanto tempo. Ho proposto che sia il Comune di Latina ad attivarsi. Del resto nel ‘progettone’ abbiamo 120 mila euro da destinare al Piano Costa, un intervento di sola progettazione. Ecco, io dico che è ora di muoversi autonomamente, non possiamo attendere i tempi della Regione. Il problema del ripascimento va risolto ora, e non basterà apportare solo sabbia da una parte all’altra del litorale. Iniziamo noi a progettare e pianificare, integreremo poi con il tavolo tecnico previsto dal protocollo di intesa, con Regione, Comune di Sabaudia e gli altri enti coinvolti”.

Giovanna Miele si è detta soddisfatta della decisione del dirigente del servizio ambiente Comune di Latina che ha annunciato che gli interventi sulle passerella al mare saranno di manutenzione ordinaria e quindi svolti ogni qual volte ce ne sarà bisogno.

Sempre sulla marina, la consigliera comunale, chiede di utilizzare dei gommoni acquistati dal Comune di Latina e fermi nella sede della protezione civile: “Sono mezzi di primaria importanza e che potrebbero rivelarsi utili in caso di soccorso o di emergenze, non ha senso tenerli in città, devono essere messi a disposizione di chi si occupa di soccorsi in mare”.