erosione costa Formia

Tutela del territorio, erosione costiera, emergenza e grandi rischi” nella provincia di Latina e Viterbo. E’ il tema affrontato ieri dalla Commissione consiliare permanente della Regione Lazio, a cui ha preso parte il Comune di Formia.

Nel corso della seduta l’assessore all’urbanistica Paolo Mazza ha illustrato la situazione del litorale formiano.

Le maggiori criticità sono state individuate sia per il tratto che si estende dalla spiaggia di Vindicio fino alla foce del torrente Pontone a Itri, e sia per quello che va dalla spiaggia di S. Janni Gianola fino alla foce del rio Santa Croce. Per entrambi è stato richiesto un intervento di salvaguardia degli arenili attraverso un documento dettagliato.

Inoltre l’assessore Mazza ha sollecitato i consiglieri regionali a includere Formia fra i comuni costieri del basso Lazio. A loro verrà data la possibilità di effettuare direttamente il dragaggio della sabbia dai siti di accumulo dannoso naturale. Un progetto dal quale era stato escluso anche il Comune di Sperlonga.

Ma bisognerà attendere il mese prossimo. La commissione permanente si riunirà di nuovo, dopo l’approvazione in Giunta regionale della delibera sulle misure di difesa delle coste del Lazio.