testamento

Un uomo muore a Terracina nel 2015 e subito dopo compare un testamento olografo, nel quale sembrerebbe escludere la sorella dall’eredità.

La donna, però, non è convinta e denuncia la cognata.

La moglie del defunto, secondo l’accusa, avrebbe redatto un falso documento.

Questa mattina si è svolta l’udienza preliminare davanti al giudice del tribunale di Latina, Giorgia Castriota, che ha deciso il rinvio a giudizio e fissato l’inizio del procedimento per il 22 gennaio 2020.

La presunta parte offesa si è costituita parte civile, ed è assistita dall’avvocato Stefania De Filippis.