La villetta dell'omicidio-suicidio di Aprilia

Erano entrambi di Caltanissetta, in Sicilia, i coniugi trovati morti questa notte in una villetta in via Chiaschio ad Aprilia.

Dalle prime ricostruzioni, pare che l’uomo, C.C. di 48 anni, al culmine di una lite, abbia esploso tre colpi di pistola, calibro 38, contro la consorte.

I colpi esplosi dall’arma, legalmente detenuta, hanno colpito la donna, S.G.C., di 45 anni, al torace, causandone la morte.

Dopo aver commesso l’omicidio, l’uomo si è tolto la vita sparandosi alla testa.

Ad avvertire le forze dell’ordine un parente, probabilmente la mamma di lui, che abitava assieme alla coppia.

I due, venditori ambulanti, abitavano ad Aprilia dal mese di Maggio ed in precedenza risiedevano a Marino.

A quanto sembra non si stavano separando, per cui restano avvolti dal mistero, per ora, i motivi che hanno condotto alla tragica fine di questa notte.