Grande successo per “Energia mi piace“, l’iniziativa di Unindustria rivolta alle scuole sui temi dell’efficienza energetica, delle fonti rinnovabili e delle risorse sostenibili. L’obiettivo quello di sensibilizzare le nuove generazioni sulle sfide che attendono il futuro del nostro pianeta. Gli incontri, tenuti da esperti di Eni, Italgas, Edison ed Enel, si sono svolti tra febbraio e maggio e hanno visto la partecipazione di più di mille studenti degli istituti superiori di Latina e di Roma.

“Le grandi mobilitazioni di questi ultimi mesi da parte degli studenti di ogni parte del mondo testimoniano una nuova coscienza dei giovani verso i temi del cambiamento climatico e del surriscaldamento globale. Spesso però la conoscenza delle tematiche legate all’energia non è adeguata e si basa su luoghi comuni. Unindustria – ha dichiarato Giuseppe Biazzo, consigliere di presidenza con delega allo Sviluppo del capitale umano – svolge molte attività mirate a rafforzare il legame tra la scuola e il mondo del lavoro, attraverso progetti di alternanza scuola lavoro, orientamento, incontri volti a fornire informazioni sui profili professionali e sulle competenze maggiormente ricercati dalle imprese del nostro territorio. Riteniamo tuttavia che la conoscenza del mondo delle imprese non debba solo limitarsi agli ambiti più strettamente connessi al proprio futuro professionale, ma anche a problematiche che possono avere conseguenze nella nostra vita quotidiana. Il progetto “Energia mi piace” è nato a Torino su iniziativa della locale Unione industriale e ha riscontrato un grande successo tra le scuole coinvolte. Per tale motivo, Unindustria ha deciso, insieme ad alcune delle più importanti aziende del settore, di riproporre l’esperienza nella nostra regione, anche con la collaborazione dell’Ufficio scolastico regionale, con cui Unindustria ha siglato un protocollo di intesa nel 2017”.