domenica 4 Dicembre 2022

Durante la festa della polizia l’encomio del questore a Enzo Marino, il poliziotto di Fondi scomparso nel 2021

Durante la festa per il 170 anniversario della polizia, tenutasi a Latina ieri, tanti sono stati i momenti significativi.

Il prefetto ha premiato gli agenti che si sono contraddistinti in servizio. Tra questi anche il compianto cittadino di Fondi Enzo Marino, prematuramente scomparso nel 2021, nel fiore degli anni e in un momento di massimo splendore della sua carriera e della sua vita, che lo hanno sempre visto al servizio della collettività e in prima linea nell’aiutare il prossimo.

A ritirare l’encomio solenne la moglie nonché agente della polizia locale Filomena Bortone e il figlio Emmanuele Pio Marino, accompagnati per l’occasione dal dottor Alessandro Tocco, amico fraterno di Enzo Marino e attualmente a capo della divisione anticrimine di Latina.

Mentre il Questore Michele Maria Spina consegnava il riconoscimento, non sono mancati fragorosi applausi e momenti di commozione da parte del sindaco di Fondi Beniamino Maschietto e dei colleghi che ricordano Enzo Marino come un agente modello e una persona dal grande cuore, sempre disponibile nell’aiutare il prossimo sul lavoro, nel tempo dedicato al volontariato come fondatore dell’Associazione dei Falchi di pronto intervento e nella quotidianità.

La stessa Associazione dei Falchi, presieduta da Mario Marino, fratello di Enzo e punto di riferimento nel mondo del volontariato pontino, è stata invitata all’evento dal Questore e ringraziata pubblicamente.

Le motivazioni dell’encomio: evidenziando elevate capacità professionali, non comune determinazione operativa e sprezzo del pericolo, unitamente ad un altro operatore, espletava una complessa operazione di soccorso in occasione di un violento e vasto incendio, divampato in una zona antistante un villaggio turistico. Terracina (LT) 4 luglio 2015.

Per quanto riguarda la Città di Fondi, un altro encomio è stato concesso al Commissario Capo della Polizia di Stato Emanuela Forte e al Sostituto Commissario Coordinatore Pasquale Natissi, con la seguente motivazione: evidenziando spiccate qualità professionali, coordinavano un’attività di polizia giudiziaria che consentiva di indagare 37 persone per associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”. Fondi (LT), 22 novembre 2018.

CORRELATI

spot_img
spot_img