“Avviare al più presto anche nel Lazio la sperimentazione dell’Avigan, un antivirale che sembra funzionare in modo risolutivo per combattere l’infezione da Covid-19″.

A chiederlo è l’eurodeputata della Lega Luisa Regimenti, medico legale e responsabile Ssanità per il partito nel Lazio.

La richiesta è contenuta in una nota congiunta con i deputati Francesco Zicchieri e Claudio Durigon, rispettivamente coordinatore regionale e responsabile di Roma e Provincia.

“La bontà del farmaco – aggiunge Regimenti – emerge con evidenza scientifica da diversi studi e ricerche e ha il parere favorevole del direttore del Centro nazionale per lo sviluppo ella biotecnologia del ministero delle Scienze cinese. In Veneto, ad esempio, come ha annunciato il presidente Zaia, la sperimentazione partirà a breve e favorevoli in tal senso sono anche Piemonte e Provincia autonoma di Trento”.

Oggi l’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, si riunisce per valutare se autorizzare la sperimentazione.

“Non c’è altro tempo da perdere – incalza Regimenti – perchè il farmaco sembra offrire realmente un elevato livello di sicurezza e una chiara efficacia nel trattamento del Covid-192. Purtroppo in Italia abbiamo un sistema burocratico farraginoso e per poter testare e approvare l’uso di farmaci off label bisogna passare attraverso direttive, protocolli, autorizzazioni del Comitato Etico, dell’Aifa. Tutto giusto, ma in queste condizioni di emergenza occorre snellire le procedure“.