martedì 16 Aprile 2024
spot_img

Elezioni regionali, il risultato delle urne deciderà il futuro politico di tutto il Paese

di Francesco Miscioscia – Saranno circa 23 milioni gli elettori italiani chiamati alle urne il prossimo 31 maggio, quando si voterà per le regionali, in Veneto, Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Campania e Puglia, e per le amministrative in oltre molle comuni, di cui 20 città capoluogo, alcune anche molto importanti come Aosta, Bolzano, Trento e Venezia.

Sarà un banco di prova importante soprattutto per il Governo Renzi. Il risultato delle urne sarà infatti una sorta di termometro politico per verificare la soddisfazione dei cittadini per l’attività svolta fin qui dall’esecutivo. Se il Pd dovesse vincere, oltre che in Puglia, dove il democratico Emiliano è favorito, anche in fortini del centrodestra come Veneto, Campania, e riconfermare la Liguria, il premier potrà davvero dare un colpo a tutti i rivali e spingere finalmente per lo scioglimento delle Camere, Mattarella permettendo, e conquistare così la legittimazione del voto popolare che al momento manca al suo governo.

Se in Puglia, come detto, Michele Emiliano appare in testa, con il centrodestra che presenta due candidati, Schittulli e Poli Bortone, diverso è il discorso nelle altre regioni maggiori. In Campania è partita aperta… Continua a leggere su Marketicando 

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img