mercoledì 17 Aprile 2024
spot_img

Elezioni politiche, Giorgia Meloni a Latina: “Vogliamo riportare la città alla destra”

Arriva a Latina Giorgia Meloni, dove è candidata al collegio uninominale della Camera. Arriva per presentare la sua candidatura, ma anche per dare man forte a Nicola Calandrini candidato al Senato nel listino proporzionale, e per sostenere i candidati alle elezioni regionali. Ma la sua ambizione è rivoluzionaria: diventare la prima donna premier italiana. “Mi candido qui a Latina, citta con cui ho un legame forte, e citta simbolo della destra italiana. Bisogna riportare questa terra a casa. Aver perso Latina alle amministrative è stato un colpo che non volevamo subire, vogliamo riportare a casa il luogo simbolo della destra italiana, vogliamo farlo per questa campagna elettorale. E per dare risposte ai cittadini”, dice, riferendosi alla sconfitta alle elezioni amministrative del 2016. Si parte da Latina con un obiettivo: “Far tornare grande la destra”. Così Giorgia Meloni si è presentata a stampa e sostenitori nella sede di Fratelli d’Italia in Via don Morosini a Latina.

Sulle elezioni regionali: “Siamo uniti e compatti su Parisi”, insomma, non si ripeteranno gli errori del passato, quando il centrodestra si è presentato diviso. “Non stiamo facendo lo stesso errore, abbiamo un unico candidato e bisogna spingere sull’acceleratore e aiutare Stefano Parisi, romano de Roma, non uno catapultato da fuori. Ha enormi capacità gestionali di manager e amministratore. Può fare un lavoro straordinario”.

E di se stessa, lascia trasparire la sua ambizione: “Credo che sia arrivato il momento per avere una donna premier, l’Italia è matura, sarebbe un apripista per donne discriminate in società e che devono scegliere tra essere madri e mantenere il posto di lavoro. Spero che gli italiani vogliano fare questa rivoluzione”.

“Io non prometto nulla in campagna elettorale, vi dico di guardare il mio passato, ho fatto al meglio quello che dovevo fare. Noi non tradiamo, vale per me, ma anche per Nicola Calandrini e i consiglieri regionali. Guardate  al passato e alla nostra storia, facciamo politica da tanti anni” Ma su quella parte di passato che si chiama Pasquale Maietta, la leader di Fratelli d’Italia ha poco da dire, se non che ci penserà la magistratura e che oggi Fratelli d’Italia è rappresentata da se stessa e Nicola Calandrini.

C’è spazio ovviamente per parlare dei temi chiave di Fratelli d’Italia in campagna elettorale: “Latina ha molti problemi a partire dall’ospedale, dobbiamo rafforzare il tribunale, c’è problema dei collegamenti”, e cita l’autostrada Roma-Latina. E poi, i giovani, le pensioni, gli immigrati. E una precisazione: “Noi non soffiamo sul fuoco della paura, la gente ha paura perché legge di uno che non doveva stare in Italia, che taglia a pezzi una ragazza e la mette in due valigie. E chi nega che non c’è legame tra immigrazione e aumento dei reati è complice dei carnefici. Non siamo razzisti, lo dicono i numeri e la politica deve guardare la realtà e dare risposte. Quando saremo al governo i clandestini non entreranno più. In Italia non si entra illegalmente. Fratelli d’Italia fa gli interessi dell’Italia, dei cittadini, dei giovani e delle imprese. Siamo patrioti, italiani fieri di esserlo. Siamo qui per dire prima gli italiani”.

Poi un impegno che prenderanno tutti i candidati di Fratelli d’Italia: il 18 febbraio a Roma firmeranno per dire no a governi con il centrosinistra di Matteo Renzi o con il Movimento 5 Stelle.

“Faccio un ringraziamento a Giorgia Meloni che con la sua candidatura a Latina ci da la dimostrazione del riconoscimento di quanto fatto da amministratori e dirigenti in questa comunità. Questa città è vista come simbolo di destra e noi vogliamo rilanciare questo simbolo appannato dopo la vittoria di un sindaco apparentemente civico e poi di estrema sinistra”., così Nicola Calandrini.

“C’è una squadra territoriale pronta a varcare le soglie del Parlamento – così il coordinatore regionale Marco Marsilio Giorgia Meloni trasferirà il tema di Latina a livello nazionale, perché questa non è piccola periferia. La sua scelta di venire a Latina è una grande opportunità per rappresentare gli interessi di questo territorio. Il centrodestra è unito e compatto, i sei candidati rappresentano tutto il territorio e saranno punto di riferimento di amministratori e cittadini”.

“Faremo la campagna elettorale grazie alla nostra credibilità e per questo partiamo avvantaggiati”, la certezza del sindaco di Terracina Nicola Procaccini.

Per Giorgia Meloni la giornata a Latina è proseguita con un giro al mercato annonario e la promessa di tornare presto, così come richiede il ruolo di candidato al collegio uninominale della Camera.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo è parte della redazione di LatinaQuotidiano dal 2014. Qui ha alimentato la sua passione per il giornalismo, l'informazione e il web. Nei suoi studi figurano una laurea in Editoria Multimediale e Nuove Professioni dell'Informazione e un master in Web & Social Media Marketing.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img