venerdì 27 Maggio 2022

Elezioni, Latina: Celentano (FdI) ricorda al PD che il teatro è tenuto chiuso da Coletta

“Ma lo sanno nel PD che il sindaco che stanno appoggiando sono 5 anni che tiene chiuso il teatro D’Annunzio?” la domanda parte dalla candidata al Consiglio Comunale di Latina Matilde Celentano (FdI) esprimendo indignazione per alcuni candidati consiglieri dem che oggi stanno fondando la propria campagna elettorale proprio sulla riapertura del teatro.

“Coletta non è stato in grado né di aprirlo né di lavorare sulle prescrizioni per riaprirlo, non riuscendo mai ad ottenere l’approvazione definitiva delle autorità preposte – ricorda Celentano -, eppure leggo su alcuni volantini propagandistici che anni di incuria, disorganizzazione e sciatteria amministrativa hanno determinato la chiusura. Si ignora che in quegli anni che il PD evidentemente considera un’epoca buia, il teatro di Latina è stato il cuore della cultura di tutta la provincia, con stagioni eccellenti e attori e registi che riempivano le sale. Altro che incuria e sciatteria”.

Al partito che sostiene Damiano Coletta, Celentano consiglia di chiedere conto al proprio candidato sindaco sui motivi che hanno determinato non la chiusura del teatro, ma il protrarsi della stessa per un periodo di più di cinque anni.

La consigliera comunale ricorda inoltre che in passato i sindaci del centrodestra si sono assunti delle responsabilità ben precise e hanno collaborato con tutte le istituzioni per fare in modo che il teatro fosse aperto e splendente.

“Coletta al contrario ha scelto la strada più facile: chiudere il teatro e mantenerlo chiuso, lavandosene le mani – conclude Matilde Celentano -. Capisco che siamo in campagna elettorale e che questo è il momento delle belle parole e delle altisonanti promesse, ma non si possono prendere in giro i cittadini inventando programmi che cozzano con la realtà”.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img