martedì 4 Ottobre 2022

Elezioni Latina, Bottoni si propone al centrodestra

Quando Pirandello scrisse “Sei personaggi in cerca d’autore” forse non immaginava che un giorno qualcuno, esattamente un secolo dopo, sarebbe scappato per fare il “candidato in cerca di partito”.

A prendere questa decisione è Antonio Bottoni, che appena una settimana fa ha presentato la sua candidatura a sindaco di Latina, e che oggi si rende disponibile alle formazioni politiche e civiche che ancora non riescono a trovare la quadra intorno al personaggio da presentare alla cittadinanza alle prossime elezioni.

Li invito a prendere in considerazione l’opportunità di riunire le loro attenzioni su una figura civica, come la mia, grazie ad un programma politico estremamente importante ed inclusivo” scrive il promotore del PLRRR, Piano Latinense di Ripresa, Resilienza e Ripartenza per la Rinascita, , il cui elemento centrale è mirato a far designare Latina quale Capitale Europea della Cultura per il 2032, cioè in occasione del centesimo anniversario della fondazione.

Da quanto è dato apprendere dalle notizie pubblicate sui vari organi di informazione, relativamente alla scelta dei possibili candidati a sindaco per la città di Latina, la confusione regna sovrana e non sembra che la soluzione sia a portata di mano – scrive ancora Bottoni -. A tal proposito mi sento di rivolgere un invito a tutti i leader dei partiti di centro destra e di tutti i movimenti civici che abbiano a cuore le sorti di Latina, a voler considerare l’opportunità di riunire le loro attenzioni su una figura civica, come la mia, che possa essere effettivamente rappresentativa di tutti gli strati sociali e che sia in grado di lavorare nell’esclusivo interesse dei latinensi e non di questa o quella categoria“.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img