Simona Bonafè, eurodeputata uscente e capolista del Partito democratico nella circoscrizione Italia Centrale alle elezioni europee del 26 maggio, sarà domani a Latina.

Obiettivo presentare il suo libro uscito per Rubbettino “Senza è peggio. Perché l’Europa serve”.
L’appuntamento è alle 18 al Circolo cittadino.
“Con questo libro ho provato, dopo cinque anni di lavoro al Parlamento europeo, a spiegare come senza l’Europa il nostro Paese sarebbe isolato e dal destino economico e sociale incerto. Il libro però – anticipa la Bonafè – non vuol essere una difesa d’ufficio dell’Europa così com’è, perché sono convinta che l’Unione europea abbia bisogno di essere cambiata“.
La Bonafè conosce bene l’Europa, i suoi meccanismi tra potenzialità e limiti.
“Sono altrettanto convinta che, senza appartenere a questa comunità di Stati, oggi non avremmo una moneta stabile e rischieremmo i tassi di inflazione degli anni Settanta. Non potremmo mandare i nostri figli a studiare all’estero con i programmi Erasmus. Non saremmo liberi di viaggiare, telefonare, comunicare come facciamo adesso. Le imprese non potrebbero esportare senza costi, le tariffe di servizi ed energia non godrebbero dei benefici della concorrenza che l’Unione europea ha imposto. Credo pertanto – conclude la Bonafè – che serva più Europa, perché le sfide sono globali e possiamo essere competitivi solo all’interno del perimetro europeo”.