Grande successo per il convegno  ‘‘Economic@mente metti in conto il tuo futuro” che si è svolto nell’aula magna dell’IIS Fermi – Filangeri di Formia.

L’evento è stato organizzato dalla responsabile provinciale della progettualità della provincia di Latina Anasf (Associazione nazionale dei consulenti finanziari) e consulente finanziaria e formatrice del progetto e componente del direttivo Terziario donna Confcommecio Lazio Sud, Paola Di Pietro, con il patrocinio di Confcommercio Lazio e Confcommercio Lazio Sud, i Comuni di Formia e Gaeta.

L’entusiasmo degli studenti e un parterre di relatori di qualità si sono  rivelati un mix vincente.

Il convegno si è aperto, con un breve saluto dalla dirigente scolastica Rossella Monti che ha sottolineato la validità del progetto e dell’importanza delle conoscenze e della formazione continua quale risposta migliore al mondo del lavoro in continuo cambiamento.

A seguire l’intervento del delegato alle politiche giovanile del comune di Minturno, Matteo Mattoccio, che ha puntato sull’importanza della conoscenza per progettare il proprio futuro.

“Il progetto di caratura nazionale – ha spiegato la Di Pietro – vuole essere uno stimolo per gli studenti, un punto da cui partire per iniziare a pensare in modo consapevole al proprio futuro, seguendo ragionamenti come la conoscenza del mondo finanziario e capacità di risparmio, che rappresentano modelli di sviluppo per iniziare a guardare oltre il quotidiano. I ragazzi non devono mai fermarsi. Devono visualizzare i propri sogni e iniziare e dare valore alla pianificazione, al valore del denaro e al comportamento”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il presidente di Confcommercio Lazio Giovanni Acampora, rivolgendosi direttamente ai ragazzi, ha affermato: “La conoscenza rende più forti, così come la formazione scolastica, specialistica vi permettere di essere più consapevoli nelle scelte legate al vostro futuro. Vi rende liberi. Andate oltre le vostre paure e studiate, pianificate e formatevi”.

La pedagogista Stefania Valerio ha parlato della violenza psicologica economica e quindi della necessità di educare alla conoscenza per contrastarla. “La violenza di genere – ha detto è una forma di violenza”.

Presenti all’incontro anche il vice sindaco e assessore alla cultura del comune di Formia, Carmina Trillino, che ha ringraziato la scuola per l’opportunità offerta agli studenti e ha affermato: “La conoscenza apre la mente, tante le risorse nel nostro territorio che vanno valorizzate” e l’assessore alle politiche giovanili e istituzionali del comune di Gaeta, Lucia Maltempo, che ha invitato i ragazzi a formarsi e soprattutto li ha spinti a seguire i propri sogni: “La scelta lavorativa deve essere coerente con i propri sogni”.