fratelli

Ha ammesso di aver preso la droga per il festino interrotto in centro, a Latina, dai poliziotti della squadra Volante. Il giovane di 19 anni arrestato per spaccio è stato interrogato questa mattina dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Latina, Mario La Rosa. Assistito dall’avvocato Italo Montini, ha risposto alle domande ammettendo in parte gli addebiti.

“Ci riuniamo ogni 2 o 3 settimane, io acquisto hashish e marijuana dopo esserci messi d’accordo e poi la consumiamo insieme”.

Il giudice al termine dell’interrogatorio ha convalidato l’arresto e concesso al ragazzo, che è incensurato, gli obblighi di pg. Il giovane che era agli arresti domiciliari potrà quindi tornare ad uscire.

La sera dell’arresto diverse erano state le chiamate al 113, per i forti schiamazzi provenienti da un appartamento del centro. All’interno gli agenti hanno trovato 7giovani, 4 dei quali minorenni, che hanno subito ammesso di essersi incontrati per stare insieme e consumare droga.

Era stato sequestrato un etto e mezzo tra hashish e marijuana. Il 19enne era stato arrestato e gli altri segnalati come assuntori di sostanze stupefacenti.