“Oltre ogni speranza”.

Questo il titolo del convegno organizzato dall’Istituto Tecnico Nautico “Giovanni Caboto” per venerdì 15 novembre alle 10,30.

Ospite d’eccezione Don Luigi Merola, sacerdote e scrittore italiano noto per il suo impegno civico e in particolare per la sua opposizione alla camorra, presidente dell’associazione “A voce d’ ‘e creature” nata per sua volontà nel 2007 per il recupero di ragazzi a rischio, che presenterà il suo ultimo libro dal titolo omonimo.

Interverranno il dirigente scolasticoMaria Rosa Valente, il sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, il delegato dell’associazione Unitalia Onlus, Pietro De Meo.

Il senso di libro “Oltre ogni speranza” di Don Luigi Merola è di raccontare ciò che abbiamo fatto, ma solo con lo scopo di fare meglio, non per compiacersi; per continuare a lavorare per i nostri bambini, non per dirsi bravi.

È il racconto di tante esperienze, di fatti accaduti a personaggi più o meno noti, episodi di vita quotidiana, ma anche uomini che hanno lottato e pagato con la vita la lotta alle mafie.

Spetta a ciascuno di noi incarnare il verbo “non arrendersi”, creando un mondo migliore e facendo fino in fondo il proprio dovere, preoccupandoci dei piccoli che saranno i nostri adulti. A costoro, e a tanti altri, far sentire che qualcuno si interessa di loro, li protegge, alza la voce, pronto persino a mettere a rischio la propria incolumità.

Farli sentire amati, perciò custoditi, come ha detto bene in prefazione Santo Marcianò.

Questo libro ha lo scopo di risvegliare in molti, soprattutto nei giovani, la capacità di reagire, il coraggio di scrivere la storia, il rischio di sognare.

Postfazione di Rita Dalla Chiesa.