sabato 28 Gennaio 2023

Dispersione idrica, Latina secondo capoluogo d’Italia col 70% di acqua buttata via…

Un quadro davvero poco edificante quello dipinto dall’Istat che ha reso noti i dati sulla dispersione idrica sul territorio nazionale. Una ‘classifica’ nella quale Latina ‘primeggia’: quello pontino, infatti, è uno dei capoluoghi dove le perdite idriche superano il 70% del totale dell’acqua immessa in rete. Peggio di Latina fa solo Chieti in tutta Italia.

“È un disastro: una risorsa come l’acqua sprecata, per ragioni che l’Istat attribuisce a cause fisiologiche ma anche alla vetustà degli impianti o a questioni amministrative, riconducibili a errori di misura dei contatori e ad allacci abusivi”.

Questo il commento alla notizia di Matilde Celentano, esponente in consiglio comunale a Latina di Fratelli d’Italia, che rincara poi la dose: “Ci chiediamo se questa disfunzione sia pagata dai cittadini in bolletta, perché se così fosse sarebbe grave. Vorremmo anche sapere a questo punto come sono spesi i soldi dei contribuenti visti questi dati inaccettabili.

Inoltre, restiamo basiti che un’amministrazione a trazione PD-LBC, che ha fatto della sostenibilità ambientale un proprio vessillo, non dica una parola di fronte allo spreco degli sprechi, quello dell’acqua, la risorsa più preziosa che abbiamo.

Invito il sindaco Coletta, in quanto membro dell’assemblea dei soci in rappresentanza del Comune di Latina, a farsi portavoce di questa criticità presso i vertici dell’azienda affinché sia chiarito da cosa dipende questo spreco di acqua e quali strategie sta mettendo in campo Acqualatina per contenere il fenomeno”.

Lidano Orlandi
Lidano Orlandi, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università LUMSSA di Roma. Giornalista professionista del 2008 con esperienze in giornali locali come La Provincia Quotidiano e Latina Oggi. Esperto di comunicazioni da e per le amministrazioni pubbliche.

CORRELATI

spot_img
spot_img