martedì 27 Settembre 2022

Coletta nel discorso di insediamento: “Creare la maggioranza intorno ad un programma”

“Ripartiamo dall’8 luglio, giorno in cui è arrivata una sentenza che non mi aspettavo”. Queste le prime parole pronunciate dal sindaco di Latina, Damiano Coletta, nel giorno della proclamazione.

Nel suo discorso alla città il sindaco è voluto tornare sulla questione della sentenza del Tar: “Spero che si ponga fine a tutta questa vicenda. E’ arrivato il momento in cui la politica deve tornare alle sue priorità. Questa situazione ha creato disagio alla città. Sono stati mesi caldi, con una campagna elettorale avvelenata e a volte condotta con toni violenti. La cultura sportiva mi ha insegnato però che quando c’è la competizione, sul campo si può giocare duro ma quando finisce la partita bisogna ripristinare i valori del rispetto. Non attribuisco questo a una parte sola ma anche a noi e a me stesso”.

Sul risultato elettorale di queste elezioni ripetute, che ha rispecchiato quanto accaduto in precedenza: “La città ha rinnovato la fiducia al sindaco, le scelte di voto sono state confermate. Ora la politica deve mettere da parte le bandiere, le strumentalizzazioni, i calcoli a fini elettorali. Si va alla fase operativa. La maggioranza deve crearsi intorno a punti programmatici”. E sottolinea che “quando lavori da sindaco la casacca te la togli ed entri ed entri nel ruolo di rappresentante della comunità”.

“Non ho poltrone da difendere, ho un lavoro – ha concluso – Voglio citare due parole entrate nel nostro linguaggio: bene comune. Mi batterò finché posso per portare questa consiliatura a termine, per il bene della città che amo”.

CORRELATI

spot_img
spot_img