venerdì 14 Giugno 2024
spot_img

Discariche, Di Giorgi propone di cambiare la legge: mai più soldi ai privati meglio che li gestiscano le Regioni

di Redazione – Mentre è ancora in atto lo scaricabarile tra Regione, Comune e forze politiche presenti e passate sui fatti che riguardano le discariche di Borgo Montello, il sindaco di Latina ha deciso di distinguersi – non partecipando al teatrino delle accuse – formalizzando una proposta al presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Il primo cittadino di Latina vuole in questo modo evitare che possa ripetersi che una società privata possa “distrarre” una somma così ingente di soldi dello Stato. La normativa vigente prevede, infatti, che il governo versi i contributi per il post mortem delle discariche alle società che le gestiscono in modo da accantonarli per quando saranno necessari. Secondo Di Giorgi questo procedimento è sbagliato e per questo propone che ad incassare questa cifra siano le Regioni stesse “che la tratterrebbero per utilizzarla in seguito nelle operazioni di gestione una volta chiuse le discariche”. Questo, secondo il sindaco pontino “comporterebbe una garanzia sulla destinazione di tali risorse e le Regioni potrebbero in tal modo trasferire ai comuni che ospitano gli invasi anche parte degli interessi maturati negli anni su queste cifre milionarie per consentire opere di risanamento e migliorie ambientali”.

DISCARICA BORGO MONTELLO, IL PD CONTRO IL COMUNE: SE NON HA COLPE PERCHÉ NON SI È COSTITUITO PARTE CIVILE?

BORGO MONTELLO SCALDA GLI ANIMI, CIRILLI ANCORA CONTRO LA REGIONE. FORTE REPLICA: SOLO PROPAGANDA

DISCARICA BORGO MONTELLO, FIORAVANTE: IL COMUNE HA COLPE EVIDENTI, DA CIRILLI SOLO PAROLE E POCHI FATTI

DISCARICA BORGO MONTELLO, CIRILLI: BEN VENGA LA CONDANNA UE, SONO ANNI CHE DENUNCIO LA SITUAZIONE

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img