venerdì 20 Maggio 2022

Discariche a Nord della Provincia di Latina, Chiarato FdI annuncia battaglia

E’ il consigliere comunale di Fratelli d’Italia di Latina, Andrea Chiarato, a chiedere chiarezza al Presidente della Provincia di Latina, Gerardo Stefanelli, sulle dichiarazioni che escludono il sud della Provincia pontina come sede di discariche comunali.
Chiarato, in merito alle dichiarazioni di Stefanelli, chiede conto delle basi tecnico-scientifiche con cui il presidente dell’Ente di via Costa si è espresso in maniera così categorica.
“Il presidente Stefanelli – scrive Chiarato in una nota stampa – ha comunicato a mezzo stampa che per il ciclo dei rifiuti è escluso che le aree del sud pontino, dove lui risiede ed opera e dove ha avuto il pieno consenso per la sua elezione, possono essere considerate idonee alle servitù delle discariche.
Precisa invece con esattezza che è il nord della provincia l’area deputata a questo ruolo sacrificale.
Sarà impopolare ma va fatto, assicura, ed aggiunge di avere l’appoggio sia del commissario che dell’assessorato regionale. Non sono precisati invece le basi tecnico-scientifiche di questo assunto, per il Presidente della Provincia il fatto che nelle aree del nord già esistono discariche per i rifiuti di ogni genere sembra essere una motivazione sufficiente, ignorando completamente il fatto che queste zone ancora aspettano bonifiche e ristori adeguati. Aggiungo che le persone che vivono in questi territori hanno pagato e stanno pagando un prezzo altissimo tra scorie nucleari accatastate, discariche infuocate, interi appezzamenti sottratti all’agricoltura perché inquinati indelebilmente. Mi riferisco a Borgo Sabotino, Aprilia, Borgo Montello , Borgo Santa Maria, Cisterna, Latina Scalo dove insistono ancora impianti di produzione di bio gas, siti ‘’temporanei’’ di scorie nucleari e discariche a cielo aperto. Per quanto mi riguarda e per quanto riguarda FDI escluso che si proceda nella direzione impressa dal Presidente Stefanelli ed evidentemente sostenuta da Coletta a dalla sua estemporanea maggioranza con i consiglieri espressi da Latina come Muzio, Campagna, De Amicis favorevoli a nuove discariche e a questa concezione retrograda del ciclo dei rifiuti. Sarà battaglia senza quartiere, se la posizione del Presidente e di chi lo sostiene resterà questa ed invito lui e la sua maggioranza a riflettere diversamente. Esistono soluzioni alternative e debbono essere praticate e su questo troverà il mio ed il nostro appoggio affinché non vi sia chi deve pagare costi umani elevati ed inaccettabili solo perché già allenato a farlo”.

CORRELATI

spot_img
spot_img