domenica 21 Luglio 2024
spot_img

“Diritti violati”, grande successo per l’iniziativa del Forum Giovani con Mauro e Sbai

Una tavola rotonda per approfondire e sensibilizzare soprattutto i giovani sui diritti civili che si è mossa all’insegna della partecipazione, del confronto e del dibattito.

Un’occasione per affrontare temi delicati ma di grande attualità che ha ottenuto un grande successo.

Questo in sintesi l’esito della prima manifestazione pubblica del tavolo di lavoro Diritti civili – disagio – giovanile – città internazionale del Forum dei Giovani di Latina, che si è svolta mercoledì nella sala conferenze “De Pasquale” del Comune di Latina.

Nel corso dell’incontro i rappresentanti dell’universo giovanile pontino e due ospiti d’eccezione, il senatore Mario Mauro, già vicepresidente del Parlamento Europeo e Souad Sbai, presidente dell’Associazione delle donne marocchine in Italia, hanno imbastito un dialogo sulla lotta per i diritti umani, dal mondo musulmano all’Europa passando per il Venezuela.

L’incontro, coordinato dal responsabile del tavolo di lavoro, Benedetto Delle Site, si è aperto con i saluti del sindaco, Damiano Coletta, che ha rivendicato “la scelta dell’amministrazione, ed in particolare dell’assessorato alle politiche giovanili, di offrire ai giovani uno strumento di partecipazione come il Forum Giovani”.

Il coordinatore, Alessandro Di Muro, ha sottolineato come “i diritti civili sono un imperativo etico e la difesa dei diritti umani è una delle sfide più ardue che ci troviamo davanti”.

Fra le autorità presenti, Massimo Cerasoli e il senatore Riccardo Pedrizzi, che si è complimentato con il sindaco per aver acconsentito all’esposizione dello striscione del Forum per Asia Bibi.

“Siamo soddisfatti della larga partecipazione riscontrata, su temi importanti ma troppo spesso – spiega Benedetto Delle Site, promotore dell’incontro – presentati a noi giovani come lontani e poco accattivanti. I nostri ospiti, Mario Mauro e Souad Sbai, hanno raccontato la propria esperienza che li ha visti in prima linea per la difesa dei diritti umani nel mondo, arrivando a ricoprire incarichi ai vertici delle istituzioni italiane e internazionali”.

Obiettivo, stando i numeri, era quello di sollecitare un confronto tra gli ospiti e i giovani del  territorio impegnati a vario titolo nella tutela dei diritti fondamentali.

“Grazie ai contributi di Isabella Velardo, Lisa Ricci, Marco Maestri, Mario Romanzi, Carlo Piccolo e altri, non solo abbiamo raggiunto il nostro obiettivo ma abbiamo dimostrato l’esistenza a Latina di una gioventù che nella propria esperienza concreta – continua Delle Site – vive e sente l’importanza di questa lotta senza confini per il rispetto della dignità umana”.

Quella di mercoledì scorso è stata solo una tappa su un percorso di crescita collettiva di cui il Forum dei Giovani vuole essere protagonista.

“Come tavolo di lavoro – conclude Delle Site – faremo tesoro dei contributi di Mario Mauro e Souad Sbai, la quale ci ha parlato di un caso terribile avvenuto in Italia: quello della giovane Rachida, uccisa perché voleva convertirsi al cristianesimo. Un caso su cui torneremo a riflettere come Forum”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img