sabato 26 Novembre 2022

Centrodestra dal notaio. Dimissioni di massa. Finisce, per ora, l’era Coletta a Latina

È ufficialmente chiusa l’avventura di Damiano Coletta come sindaco di Latina. Come preannunciato a più riprese, infatti, i consiglieri comunali di opposizione, che erano maggioranza all’interno dell’assise cittadina, una volta convalidata l’elezione, hanno abbandonato i lavori per andare a rassegnare le proprie dimissioni. Una manovra che, di fatto, azzera i poteri e fa decadere il sindaco.

Poco prima della seduta, l’ormai ex primo cittadino aveva voluto parlare agli abitanti di Latina attraverso facebook ammainando la propria bandiera. Un discorso di commiato visto che l’epilogo della faccenda era ormai noto. All’ingresso in aula, poi, è stato accolto da alcuni cittadini che lo hanno acclamato. Commosso, si è avvicinato per salutarli.

Di fatto la prima ed ultima seduta di questo consiglio comunale è durata qualche minuto. Intorno alle 18,40 tutti e 19 i consiglieri del centrodestra hanno lasciato l’edificio comunale per andar dal notaio Coppola, il cui studio è nelle vicinanze del comune, a rassegnare ufficialmente le loro dimissioni. A loro si sarebbe unita anche Annalisa Muzio, di Fare Latina.

Quella che vedete è, almeno per ora, l’ultima immagine di Damiano Coletta sindaco di Latina.

CORRELATI

spot_img
spot_img