sabato 30 Settembre 2023

Di Giorgi e la fiducia in tre punti, il PD: una buffonata. Maietta a Forza Italia: basta attriti

di Redazione – Si avvicina il 4 giugno, giorno in cui il Consiglio Comunale dovrebbe discutere la sfiducia a Giovanni Di Giorgi. E i partiti tornano a ribadire le proprie posizioni, il giorno dopo la nota con cui il Sindaco ha ricordato i tre punti imprescindibili per i quali vuole andare avanti. “Sono una buffonata fatta da una persona, il Sindaco, che ha perso del tutto la credibilità”, a esprimersi in questi termini è Alessandro Cozzolino. “Se la maggioranza troverà l’ennesimo accordo lo farà solamente su basi di spartizioni di poltrone e non certo di punti programmatici per la migliore gestione della città”, è la tesi del capogruppo del PD.

“Credo che questa lettera aperta alle forze politiche e principalmente a Forza Italia sia il riconoscimento che non è stato posto ancora termine ad un clima di conflittualità tra i partiti di maggioranza che sono distanti da diversità di impostazione ed oggi anche da difficoltà di rapporti interpersonali – dice un altro esponente del PD, Enzo De Amicis – Il Sindaco capisca che non c’è più margine per un accordo improvviso tra i partiti di maggioranza in un momento di ingovernabilità assoluta del Comune di Latina”.

A difesa di Giovanni Di Giorgi interviene il deputato Pasquale Maietta. “È giunto il momento mettere da parte divergenze politiche e attriti di natura personale e pensare esclusivamente al bene della nostra città, prendendo coscienza di quanto possa essere dannoso commissariare l’amministrazione comunale”, dice il parlamentare di FdI. Per Maietta Forza Italia è ora messa davanti alle sue responsabilità: o mostra di pensare al bene della città o persegue interessi di natura diversa. Maietta sottoscrive i punti che Di Giorgi ha posto come condizioni per andare avanti: dalle questioni relative a Latina Ambiente, al Cimitero, fino alla decisione di riportare i piani particolareggiati in Consiglio Comunale. “Ecco – conclude Maietta – sono convinto che su questa base di condivisione Forza Italia saprà ritrovare le ragioni di una alleanza concreta, dare prova di attenzione verso i cittadini, portando a scadenza naturale la consiliatura per realizzare i tanti progetti in corso, non nell’interesse di una parte politica o del sindaco Di Giorgi ma della città di Latina”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img