sabato 4 Febbraio 2023

Desirée, ai funerali applausi, palloncini e fuochi: “I cattivi non stanno solo nelle fiabe”

La bara bianca di Desirée ha lasciato la chiesa di San Valentino a Cisterna dove si sono celebrati i suoi funerali. Attorno alla giovane di 16 anni, migliaia di persone, dentro e fuori la chiesa, i familiari, le autorità, amici, conoscenti e semplici sconosciuti a rappresentare il dolore di una comunità sotto shock.

“Oggi in questa chiesa diamo l’estremo saluto terreno a Desirée. In questa chiesa Desirée da me ha ricevuto la Prima Comunione e, qualche anno dopo la Cresima. Non avrei mai pensato che un giorno, oggi, sarei stato io stesso a darle l’ultimo saluto”, così il parroco don Livio Fabiani leggendo l’omelia al termine del Vangelo.

Dal parroco è arrivata anche una richiesta: “Mi permetto di fare un appello a tutti i responsabili della cosa pubblica, grandi o piccoli, centrali o periferici che essi siano, a vigilare, a controllare e a intervenire a tempo debito contro ogni forma di violenza senza aspettare che questa violenza esploda e che si ripeta ciò per cui oggi stiamo piangendo. E la nostra preghiera sia anche per questo. E la preghiera ci aiuti ad accendere la speranza”.

Anche alcuni familiari hanno letto dei messaggi: “Ti abbiamo raccontato storie a lieto fine e avremmo dovuto spaventarti a morte per tenerti più vicina a noi. Sei diventata splendida donnina alla ricerca della tua identità, volevi dimostrare a noi e al mondo che stavi crescendo e volevi farcela con la tua testa. Il tuo sguardo e il tuo sorriso ci inseguono. Abbiamo il dubbio di non aver fatto abbastanza, non ti abbiamo detto che i malvagi ci sono e non sono solo nelle fiabe. La giustizia divina farà onore alla tua anima santa”.

Al termine delle esequie, la salma di Desirée è uscita dalla chiesa, accolta dai palloncini bianchi, rosa e viola lanciati in cielo. Un lungo applauso, la musica di “Tu cammina nel sole” di Gianluca Grignani, e “Torna a casa” dei Maneskin, hanno accompagnato gli istanti di Desirée davanti l’ingresso della chiesa. E anche uno spettacolo pirotecnico, paradossalmente luminoso in un cielo che non era affatto buio.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo è parte della redazione di LatinaQuotidiano dal 2014. Qui ha alimentato la sua passione per il giornalismo, l'informazione e il web. Nei suoi studi figurano una laurea in Editoria Multimediale e Nuove Professioni dell'Informazione e un master in Web & Social Media Marketing.

CORRELATI

spot_img
spot_img