lunedì 30 Gennaio 2023

Dall’8permille fondi per le scuole, ma il Comune di Latina non ne fa richiesta. Zuliani: il termine scade il 15/12

di Redazione – Con la legge di stabilità approvata lo scorso 15 ottobre, il governo permette ai Comuni di beneficiare di una parte dell’8 per mille per l’edilizia scolastica. A ricordare questa novità è la democratica Nicoletta Zuliani che rivela anche che il Comune di Latina non ha ancora fatto richiesta per accedere a questi fondi che sarebbero importanti per i plessi scolastici latinensi. Il termine ultimo è il 15 dicembre.

“A queste somme – spiega la Zuliani – i Comuni accedono inoltrando una domanda e, in base alla percentuale ottenuta dalle donazioni, ricevono fondi da destinare ad opere di ‘ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica’, così come indicato dalla stessa legge”.

Secondo la democratica questa ennesima mancanza dell’amministrazione dimostra l’impreparazione nella gestione dei conti pubblici: “In una situazione economica già penosa per il Comune di Latina – commenta -, in cui le casse comunali già piangono una sempre maggiore penuria ed il bilancio, con il nuovo debito da 800mila euro arrivato nei giorni scorsi, ci fa uscire dal Patto di Stabilità, l’amministrazione non può permettersi certe “distrazioni”. Con 74 plessi di propria competenza, il Comune di Latina potrebbe beneficiare di decine di migliaia di euro, se solo facesse richiesta d’accesso ai fondi al Governo centrale e se solo pubblicizzasse ai cittadini l’opportunità di devolvere il proprio 8 per mille alla scuola pubblica. A ben pensarci, non dovrebbe essere così difficile, eppure nulla ancora è stato fatto. E colgo l’occasione per chiedere cosa appunto intendano fare gli uffici, visto che il termine scade fra meno di una settimana”.

CORRELATI

spot_img
spot_img