giovedì 29 Settembre 2022

Dal mare ai monti, il 17° Sforzesca testa lo STINGER

Tra le vette appenniniche dei Monti Ernici e Simbruini, Campo Staffi e l’area di Filettino (FR), i militari dello “Sforzesca”, alla guida del Colonnello Daniele Reale, il 17° Reggimento Artiglieria Controaerei “Sforzesca”, hanno portato a termine una delle più complesse attività addestrative organizzate e condotte dal reparto V/SHORAD (Very Short Range Air Defence) del Comando Artiglieria Controaerei (COMACA) dell’Esercito per testare e incrementare le capacità di intervento del sistema d’arma a cortissima portata in situazioni di impiego estreme.

Alle prese con pelli di foca e racchette da neve, una sfida inusuale per il reparto pontino che ha affrontato dislivelli di oltre 1000 metri, trainando a slitta il sistema d’arma STINGER dal peso complessivo di circa 35 kilogrammi e approntato rifugi di fortuna per trascorrere le notti all’addiaccio, mettendo in risalto la duttilità del sistema d’arma controaerei capace di schierarsi abilmente in ambienti poco permissivi.

Scopo dell’esercitazione è stato quello di testare la capacità di garantire la difesa controaerei alle bassissime quote, in aderenza alle unità di manovra operanti in ambiente montano, con clima rigido e morfologia articolata, nonché mantenere sempre alto il livello di prontezza delle forze del COMACA, nel pieno rispetto delle norme per il contenimento della diffusione del CoViD-19.

Il sistema d’arma missilistico terra-aria STINGER, impiegato contro la minaccia aerea condotta alle bassissime quote, è composto dal missile, dal tubo di lancio, dall’unità di alimentazione elettrica e da un sistema di identificazione.

Ai fini addestrativi il sistema d’arma dispone di una configurazione Field Handing Trainer (FHT), sistema inerte per la familiarizzazione al maneggio dell’arma, e di una configurazione Tracking Head Trainer (THT), in grado di simulare l’intera sequenza di lancio e di valutare il grado di addestramento raggiunto dagli operatori.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img