domenica 23 Giugno 2024
spot_img

Dal 1 al 3 settembre a Terracina torna l’evento di rievocazione del “Palio delle Contrade”

Torna a Terracina, dall’1 al 3 settembre, la V edizione del “Palio delle Contrade di Terracina”. Si tratta di una rievocazione di eventi in costume, riferiti all’età medievale e liberamente tratti dalla documentazione storica della città compresa fra il XIII e il XV secolo.

L’edizione di quest’anno conferma quella precedente, riguardo sia all’ampliamento delle zone di interesse storico-monumentale, sia al numero degli eventi previsti. Le finalità di tale iniziativa riguardano il recupero delle tradizioni socio-culturali e la valorizzazione del patrimonio storico e della identità civica della comunità.

Essa, pertanto, per la sua valenza comprensoriale e per i contenuti di sostenibilità sociale, culturale e ambientale, è stata approvata dalla Regione Lazio e dal Comune di Terracina ed è stata inserita nel Programma delle Manifestazioni per l’estate 2023.

L’iniziativa storico-culturale e turistica, inoltre, viene realizzata in collaborazione con l’ANCeSCAO di Latina, si avvale della consulenza storico-artistica della Sede di Terracina dell’Archeoclub d’Italia e della partecipazione dell’Associazione culturale degli Arcieri di Terracina “Compagnia Anxur”, dell’Associazione culturale musicale “Corpo Bandistico Città di Terracina” con il gruppo dei “Tamburini” e delle “Anxurine”, della Scuola di Teatro “Skenè”, oltre che delle Associazioni culturali “Il Cigno e il Grifone” di Gaeta, “Il Palio del Tributo” di Priverno, “La Corte dei Gaetani” di Monte S. Biagio e del “Gruppo degli Sbandieratori” di Cori.

L’organizzazione degli eventi principali prevede vari e importanti momenti rievocativi:

  • il corteo storico da Porta Maggio al Palazzo Comunale per l’estrazione a sorte degli accoppiamentidegli arcieri con le contrade (1° settembre);
  • il bando cittadino per le contrade, il giuramento delle contrade e l’esibizione degli sbandieratori (2 settembre);
  • il corteo storico delle contrade, la disfida degli arcieri delle contrade per la conquista del palio, laconsegna del palio alla contrada vincitrice e l’esibizione degli sbandieratori (3 settembre).

Agli eventi principali seguirà, nelle giornate del 1 e 2 settembre, una serie di manifestazioni collegate: a Piazza Municipio l’esibizione del “Gruppo dei Trombettieri”, del “Gruppo dei Tamburini” e del “Gruppo delle Anxurine”, oltre alla rappresentazione del “Cantastorie”, appositamente dedicata ai bambini e alle famiglie con il racconto ad immagini “Terracina e i Frangipane. La libertà perduta e riconquistata”; nelle piazzette storiche delle contrade ci saranno, invece, le esibizioni di figuranti con musiche e danze, di funamboli e giocolieri, di giullari e mangia-fuoco.

Il momento clou del “Palio delle Contrade di Terracina” si avrà domenica 3 settembre con il

“Corteo storico delle Contrade”, che attraverserà il centro della città da Piazza Cipollata a Piazza S. Domitilla, con epicentro a Piazza Municipio, davanti alla Cattedrale, al Palazzo Vescovile e al Palazzo Comunale con la Torre dei Rosa, dove si svolgerà la “Disfida degli Arcieri delle Contrade” e, a seguire, l’esibizione spettacolare degli “Sbandieratori di Cori”.

Da ricordare, infine, la predisposizione della ZTL nel Centro Storico alto, estesa a partire dalle 16 fino all’1.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img