venerdì 7 Ottobre 2022

Dai Comuni contributi per il pagamento degli affitti: bandi a Norma, Cisterna, Priverno e Fondi. Tutte le scadenze

di Redazione – La Regione Lazio ha stabilito i fondi a disposizione, i criteri e le modalità di ripartizione dei contributi che i Comuni possono concedere ai cittadini con redditi bassi per i canoni di locazione. Per questo adesso i Comuni hanno pubblicato gli avvisi con i quali comunicano come accedere ai fondi a disposizione.

NORMA – Possono accedere al rimborso i conduttori di alloggi in locazione appartenenti ad una delle seguenti categorie di cittadini: titolari di pensione; lavoratori dipendenti e assimilati; lavoratori sottoposti a procedure di mobilità o licenziamento nel corso dell’anno a cui si riferisce il canone di locazione dichiarato e che alla data di pubblicazione del bando comunale siano ancora in attesa di occupazione; famiglie numerose monoreddito con almeno tre figli a carico. Questi devono avere cittadinanza italiana o di uno Stato aderente oppure cittadinanza di uno Stato non aderente all’Unione Europea se munito di permesso di soggiorno o carta di soggiorno e in possesso del certificato storico di residenza da almeno dieci anni nel territorio nazionale ovvero da almeno cinque anni nella Regione Lazio alla data di pubblicazione del bando comunale di concorso, che abbiano residenza anagrafica nel Comune di Norma e nell’immobile cui si riferisce l’annualità del bando di concorso (2013) e titolarità del regolare contratto di locazione ad uso abitativo, debitamente registrato. La scadenza, pena esclusione, è entro le ore 18,00 del giorno 23 ottobre 2014.

CISTERNA – Per ottenere il contributo è necessario essere intestatario di un contratto di locazione regolarmente registrato, essere in regola con il pagamento dell’affitto per il 2013 e rientrare nei limiti di reddito annuo calcolato con il metodo ISEE-fsa. La domanda di partecipazione dovrà essere redatta unicamente sull’apposito modello disponibile presso il Segretariato Sociale – Corso della Repubblica, 186 (ex Palazzo Comunale – I piano) e scaricabile dal sito istituzionale www.comune.cisterna.latina.it – Sezione “Avvisi” e dovrà pervenire unicamente a mezzo posta con raccomandata A.R. da inviare al Comune di Cisterna di Latina – Settore Welfare entro e non oltre il termine perentorio del 29 Ottobre 2014 (farà fede il timbro postale).

PRIVERNO – Possono fare richiesta del contributo tutti i cittadini dell’Unione Europea o cittadini extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno o carta di soggiorno, residenza anagrafica nell’immobile e nel comune cui si riferisce l’annualità del bando (anno 2014) e titolarità di regolare contratto di locazione a uso abitativo. Saranno accolte solo le domande di domande di conduttori di alloggi in locazione appartenenti alle categorie di titolari di pensione, lavoratori dipendenti e assimilati, lavoratori sottoposti a procedure di mobilità o licenziamento nel corso dell’anno a cui si riferisce il canone di locazione dichiarato e che alla data di pubblicazione del bando comunale siano ancora di occupazione, famiglie numerose monoreddito con almeno tre figli a carico. La domanda di partecipazione al bando dovrà essere compilata unicamente su modelli messi a disposizione dal competente ufficio comunale e dovrà essere presentata presso la sede dei servizi sociali del Comune di Priverno (via della Stazione n. 1) entro e non oltre il termine perentorio del 17 ottobre 2014 (farà fede la data di presentazione della domanda), pena l’esclusione dal contributo.

FONDI – Possono fare richiesta solo gli affittuari (conduttori) di alloggi in locazione appartenenti ad una delle seguenti categorie: titolari di pensione; lavoratori dipendenti e assimilati; lavoratori sottoposti a procedure di mobilità o licenziamento nel corso dell’anno 2013 e che, alla data di pubblicazione del bando comunale, siano ancora in attesa di occupazione; famiglie monoreddito con almeno tre figli a carico. Questi devono avere residenza anagrafica nel Comune di Fondi, e nell’abitazione per cui si chiede il contributo, nell’anno 2013; la titolarità del regolare contratto di locazione ad uso abitativo debitamente registrato. Inoltre il reddito del nucleo familiare, calcolato con il metodo ISEEfsa – fondo sociale affitti non deve essere superiore ad Euro 8.000,00, rispetto al quale il canone di locazione deve avere un’incidenza superiore al 24%. La domanda di partecipazione al bando dovrà essere compilata unicamente su modelli messi a disposizione dal competente Ufficio comunale e sottoscritta dal richiedente e dovrà pervenire a mezzo posta con raccomandata A.R. entro e non oltre il termine perentorio del 30 Ottobre 2014 (farà fede la data di spedizione postale), pena l’esclusione del contributo.

CORRELATI

spot_img
spot_img