di Daniela Pesoli – Da Latina a Baqueira Beret, una trasferta che ha il valore dell’oro. E’ stato così per Giulia Valleriani, 15 anni, che in Spagna ha rappresentato l’Italia insieme a Federica Pistilli, anche lei pontina, nella gara internazionale di sci alpino Opa – Cup under 16, conquistando la medaglia più ambita.

Un oro che i genitori di Giulia e i suoi fratelli maggiori Maria Chiara e Giorgio hanno accolto con orgoglio ed emozione.

Il papà Mario, medico chirurgo all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, racconta che la carriera di Giulia è iniziata quasi per gioco e che con grande soddisfazione ora stanno arrivando i risultati.

“Giulia ha iniziato a sciare da piccola, l’abbiamo iscritta allo sci club di Latina come hanno fatto altri genitori per portare i bambini sulla neve e da subito le è piaciuto. Poi i suoi allenatori, Gabriele e Alessandro Federici, hanno ingrandito il club che è diventato Sci club Euro e lei ha continuato. Sono iniziati gli allenamenti ad Ovindoli e più sciava e più le piaceva. Ora vive di sci, ma senza trascurare la scuola”.

Quale scuola frequenta Giulia? E riesce a conciliare studio e sport?

“Lo fa con tantissimi sacrifici, frequenta il secondo liceo classico sportivo “Grassi” di Latina, a scuola va bene e siamo contenti di questo. Del resto, sono sempre stato chiaro. Se vuole continuare a sciare deve anche studiare”.

Avete preparato una festa per Giulia per questa fantastica medaglia d’oro?

“No, preferiamo non enfatizzare, accogliamo questi risultati con gioia ma in modo sobrio. Tornata dalla Spagna, Giulia è andata subito ad Ovindoli ad allenarsi perché in settimana ha altre gare”.

Quali obiettivi si prefigge Giulia, dove vuole arrivare?

“Quando si gioca a calcio si vuole arrivare alla serie A, è normale. Lei, ovviamente, vuole arrivare alla Coppa del mondo di sci. Vediamo come va avanti il suo percorso, certo è che gli addetti ai lavori dicono che ha grandi doti tecniche”.