mercoledì 5 Ottobre 2022

Cusani non perde tempo e torna a Via Costa, ma solo per due giorni. Per lui la sospensione è finita

di Redazione – Dopo la prescrizione del reato di abuso d’ufficio, Armando Cusani non ha avuto dubbi: la sospensione dagli incarichi pubblici è immediatamente decaduta e lui può ricominciare ad occupare la poltrona che gli era stata tolta a novembre scorso. Il Presidente si è presentato a Via Costa per presiedere la penultima riunione di giunta prima delle elezioni in programma la prossima domenica.

Cusani ha dato quindi una sua personalissima interpretazione della legge che, in realtà, non specifica cosa fare in casi come questo e non c’è un precedente. Come la Prefettura ha notificato a Cusani la sospensione da ogni carica, così deve notificargli anche la decadenza della sospensione?

Ma la questione è anche un’altra: quella della seconda condanna di Cusani, sempre accusato di abuso d’ufficio per un altro reato. Anche per questa vale la sospensione, atto che però non gli è stato mai notificato perché era già stato rimosso dagli incarichi. 

Adesso, visto che il Presidente non ha perso tempo a riprendersi il “suo” posto, siamo sicuri che farà anche di tutto per partecipare alle elezioni provinciali, vedremo con quali conseguenze sul voto…

CUSANI, PRESCRITTO IL REATO DECADE LA SOSPENSIONE. ADESSO POTRÀ PARTECIPARE ALLE ELEZIONI PROVINCIALI?

 

CORRELATI

spot_img
spot_img