Home Rubriche LQ Eventi Cuore di Zucchero, accanto ai più deboli con le risorse della natura...

Cuore di Zucchero, accanto ai più deboli con le risorse della natura e la forza dei Golden Retriever

0

di Giulia Miscioscia – Natale stimola anche la solidarietà e la raccolta fondi. Per questo i membri del progetto “Cuore di Zucchero” hanno organizzato il mercatino di prodotti naturali e fatti a mano per farsi conoscere e raccogliere fondi per la loro attività. L’evento si è svolto domenica 14 dicembre al Met di Ponte Milvio. Ai presenti l’associazione ha potuto spiegare i propri obiettivi rivolti soprattutto all’assistenza dei più deboli, come la promozione di attività che utilizzano il contatto con gli animali, la natura e i mestieri tradizionali per creare contesti sociali in grado di migliorare la qualità della vita delle persone diversamente abili e sofferenti. A questo si aggiunge la volontà di condurre fattorie sociali che integrino l’attività produttiva agricola con servizi culturali, sociali, educativi, assistenziali ed occupazionali, anche questo a vantaggio dei soggetti deboli. Infine Cuore di Zucchero è impegnata nella tutela dell’ambiente e degli animali e per questo si fa promotrice di attività inerenti la natura in tutte le sue forme.

L’associazione alleva un gruppo di cani di razza Golden Retriever usati per la pet therapy negli ospedali, soprattutto per aiutare i bambini. E tra gli obiettivi che Cuore di Zucchero si è prefissata di raggiungere entro tre anni c’è proprio la realizzazione di attività di pet therapy con personale specializzato e i cani della Onlus. Inoltre, insieme agli amici a quattro zampe Cuore di Zucchero punta ad organizzare con frequenza eventi sportivi all’aria aperta. Tutte le attività di Cuore di Zucchero sono concepite dunque per tutelare i più deboli facendo leva sugli animali, i cani in particolare e il rapporto con la natura. Dalle parole di Alessandra Manuelli è facile capire l’essenza della Onlus: “Un grande abbraccio, che parte da un bambino per arrivare al cuore di un’anziano, passando per i colori ed i profumi della natura e questo abbraccio viene confortato e condiviso, con la dolcezza degli animali, che ci aiutano anche a sorridere al domani!”

Exit mobile version