giovedì 8 Dicembre 2022

Covid, nel Lazio 217 nuovi contagiati e 4 morti. A breve la terza dose di vaccino

Stabili, su livelli ancora bassi, i numeri del covid nella regione Lazio.

I dati odierni, comunicati nel consueto report dell’assessorato alla Sanità della regione, parlano di 217 nuovi positivi e 4 decessi. 7.895 i tamponi molecolari processati e 7.944 tamponi antigenici. Rispetto a lunedì scorso il saldo è di 26 contagiati in meno. 393 i ricoverati, uno più d ieri, 59 le terapie intensive, una più di ieri e 379 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 1,3%.

La regione Lazio è pronta a partire con la somministrazione della terza dose di vaccino covid ai soggetti più deboli, dose che verrà inoculata assieme al vaccino anti influenzale.

Si inizierà con tutti gli over 80 che hanno completato il ciclo vaccinale entro il 31 marzo 2021 (ovvero che hanno fatto la seconda dose entro il 31 marzo 2021), per poi proseguire con tutti gli altri.

Il cittadino, che ha fatto la seconda dose entro il 31 marzo 2021, può scegliere come avere la dose di richiamo: 1) prenotando o facendosi prenotare, come la volta scorsa, tramite il portale https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it/main/home, inserendo il numero della tessera sanitaria, e scegliendo il centro vaccinale o la farmacia vicino casa; 2) chiamando il proprio Medico di famiglia che potrà contestualmente somministrare anche il vaccino antinfluenzale.

Gli over 80 ricoverati nelle Rsa e nelle altre strutture residenziali non dovranno fare nulla, riceveranno la terza dose direttamente dalle équipe delle Asl, dalle Uscar, o dalle strutture che li ospitano.

Gli over 80, che hanno precedentemente ricevuto la vaccinazione Covid a domicilio, verranno contattati direttamente dalle Asl e non dovranno fare nulla.

Intanto, nel Lazio, si è arrivati ad oltre 8 milioni e 250mila dosi di vaccino Covid somministrate. Raggiunto l’82% della popolazione over 12 e l’88% della popolazione over 18, tra i tassi di copertura più alti a livello europeo. Positivi più bassi da 3 mesi a questa parte.

Per quanto riguarda il vaccino antinfluenzale, si parte nella prima settimana di ottobre.

Sarà gratuito per gli over 65, per le categorie a rischio, gli operatori sanitari, le forze dell’ordine, e i donatori di sangue. Per informazioni sarà necessario contattare il proprio Medico di famiglia a partire dalla prima settimana di ottobre.

Lidano Orlandi
Lidano Orlandi, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università LUMSSA di Roma. Giornalista professionista del 2008 con esperienze in giornali locali come La Provincia Quotidiano e Latina Oggi. Esperto di comunicazioni da e per le amministrazioni pubbliche.

CORRELATI

spot_img
spot_img