scuole Sabaudia

La nuova ondata di contagi da coronavirus sars-cov2, il così detto covid, mette in isolamento altre classi del comprensorio pontino.

Situazione delicata non solo a Latina, ma anche a Priverno e Pontinia, due dei centri che in questi mesi meno avevano avuto a che fare con la pandemia.

Nel pomeriggio di ieri l’annuncio da parte di due dirigenti scolastici di Latina di classi messe in quarantena. Si tratta di una classe della scuola dell’Infanzia di via Calatafimi (Istituto comprensivo Frezzotti Corradini) e una sezione della scuola Primaria “Camillo Caetani” di Latina Scalo (Istituto comprensivo Manuzio).

A Latina, dall’inizio dell’anno scolastico, sono undici le classi poste in isolamento e per le quali si è avviato l’iter predisposto dalla Asl.

Due casi positivi anche a Priverno. Lo ha reso noto, sempre ieri pomeriggio, il sindaco Bilancia. I due positivi rispettivamente la scuola dell’infanzia e la media: “Tutti i bambini delle classi coinvolte e i loro insegnanti sono in quarantena e faranno presto il tampone – ha detto il sindaco Anna Maria Bilancia -. Auguriamo loro di tornare presto a scuola e alla normalità. Purtroppo, stiamo vivendo, nuovamente, un passaggio delicato da quando è iniziata l’emergenza sanitaria; forse il più delicato perché si sta cercando di far coesistere la normale quotidianità e la necessità di adottare misure di sicurezza e limitazioni. Bisogna dare, però, più importanza a queste ultime, prendere più seriamente, e rispettarle, le misure di prevenzione, usare la massima prudenza in ogni contesto: tra amici, nei luoghi di lavoro, a scuola, nelle attività sportive e del tempo libero, nella frequentazione di luoghi pubblici e in ogni altra attività che può esporci a rischi di contagio, altrimenti dovremo presto rinunciare alla nostra normale quotidianità”.

Sempre ieri un alunno della classe III C della scuola primaria Don Milani di Pontinia è risultato positivo al tampone. Come comunicato dalla scuola: “Allievi ed insegnanti sono stati posti in quarantena fino al 18 ottobre ed effettueranno i test secondo le modalità suggerite dalla Asl di Latina. La scuola resta chiusa oggi per permettere la sanificazione dei locali e la ripresa delle lezioni a partire da domani”.

Insomma, più che una informazione sulla situazione, un vero bollettino di guerra. Sperando che il buonsenso prevalga e che presto possano cessare le ostilità…