Un vero disastro quello combinato dal bagnino, positivo al coronavirus, suo malgrado, che ha costretto la Asl a chiudere lo stabilimento ‘Il Gabbiano’.

L’indagine epidemiologica seguita alla scoperta del contagio dell’uomo, ha fatto scoprire altri 5 contagi, tutti riconducibili a suoi contatti.

Come riportato dall’assessore alla sanità della regione, D’Alessio, in provincia di Latina ci sono 6 nuovi casi. Oltre ai cinque già citati, infatti, un altro riguarda un uomo di nazionalità indiana individuato ai test sulla comunità Sikh.

Oggi si registriamo 18 casi e zero decessi – comunica l’assessore D’Alessio – Di questi 3 sono casi di importazione: due casi del Bangladesh e uno da India. Due i casi nelle ultime 24h individuati in fase di pre-ospedalizzazione. Ad oggi i casi di importazione nel Lazio provengono da ben 33 diversi Paesi. E’ attivo il drive-in del Forlanini per i rientri dalla Romania con qualsiasi mezzo, mentre proseguono le operazioni per gli arrivi al Terminal bus di Tiburtina. I trasferimenti dei migranti dalla Sicilia sono saliti a 388″.

Nella Asl Roma 1 un caso nelle ultime 24h e si tratta i una donna con link familiare ad un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 2 sono sette i casi nelle ultime 24h e di questi due sono di nazionalità del Bangladesh testati al drive-in per il quale è in corso l’indagine epidemiologica. Tre casi hanno un link ad un cluster già noto e isolato.

Nella Asl Roma 3 un caso nelle ultime 24h e si tratta di una donna già posta in isolamento. Nella Asl Roma 4 sono tre i casi nelle ultime 24h si tratta di un uomo di 52 anni con link ad un caso già noto e isolato e due casi di due uomini in fase di pre-ospedalizzazione a Civitavecchia.

La Asl di Frosinone è Covid Free.