mercoledì 17 Aprile 2024
spot_img

Cotral, ancora sciopero: nuova agitazione il 6 aprile proclamata dalla SULCT

È in corso uno sciopero dei trasporti già oggi, e i sindacati sono già pronti a proclamare un’altra astensione del lavoro degli addetti Cotral. L’agitazione di 24 ore è stata indetta dalla segreteria regionale SULCT per il prossimo giovedì 6 aprile 2017, dalle 00.01 fino alle 5.29, poi dalle 8.30 fino alle 16.59, e ancora dalle 20 a fine servizio. Vengono rispettate le fasce di garanzia, quelle maggiormente frequentate da pendolari e lavoratori. Negli altri orari le vetture rientreranno nei depositi di appartenenza. Quelle partite arriveranno comunque a destinazione. Non sciopereranno solo gli autisti ma anche gli Ade, controllori, addetti alle biglietterie.

“Lo abbiamo detto in più occasioni – spiega il Segretario del SULCT Renzo Coppini, – la battaglia a sostegno dei Lavoratori della Cotral sarà estenuante e dura. Siamo consapevoli delle oggettive difficoltà e dei disagi arrecati all’utenza, nei confronti della quale nutriamo profondo rispetto, ma tali azioni vengono intraprese anche per elevare la qualità del servizio. Mettere i Lavoratori in condizioni di precarietà e creare un clima di terrore, attraverso le sanzioni disciplinari, come sta facendo l’Azienda negli ultimi tempi, non fa altro che alimentare uno stato di agitazione che poi si riflette, in maniera negativa, sull’esercizio. Noi vogliamo capovolgere questa situazione -, conclude il Segretario, – e lo faremo con gli strumenti previste dalla normative: sciopero, assemblee e Referendum. Il resto sono solo chiacchiere”.

Il riferimento è all’accordo sottroscritto dall’azienda Cotral con i sindacati Cgil, Cisl, Uil e Faisa Cisal. L’intesa prevede di incrementare la produttività aziendale nella direzione indicata dal contratto nazionale di categoria degli autoferrotranvieri. L’orario di lavoro di tutti i dipendenti dell’azienda – addetti all’esercizio e alle manutenzioni, personale di verifica e amministrativo – è fissato in 38 ore settimanali. Contemporaneamente, viene offerta ai lavoratori la possibilità di accedere a incentivi e premi di risultato. In particolare, il personale viaggiante potrà usufruire di premi commisurati al tempo lavorato su turni di guida effettiva. Tra le novità sancite dall’accordo il controllo a vista del biglietto da parte dell’autista che potrà anche elevare sanzioni, sia durante sia fuori dall’orario di lavoro. Per l’azienda un punto di incontro tra azienda e sindacati per combattere il fenomeno dell’evasione tariffaria. L’intesa prevede anche l’erogazione a tutti i dipendenti di un buono pasto giornaliero.

Accordo che evidentemente non piace dalla SULCT, che ha promosso uno sciopero e una consultazione referendaria, dove sarà chiesto ai Lavoratori della Cotral di esprimersi in merito al patto sottoscritto il 21 febbraio 2017. Se ne parlerà in 15 assemblee già messe in calendario, ognuna per ogni rimessa/capilinea aziendale.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img