di Redazione – E’ ripreso il processo sul naufragio della Costa Concordia e nell’udienza di oggi è stata ascoltata anche una testimone di Latina. Luana Gasparetto era sulla nave che naufragò il 13 gennaio del 2012 davanti all’isola del Giglio. La donna è stata ascoltata in aula come teste di parte civile.

“Dove ero io – ha ricordato – vedevamo un unico ufficiale in divisa, una divisa bianca, che ci diceva di non preoccuparci perché, diceva: ‘La nave è inaffondabile, come il Papa’”. La teste nulla di più ha saputo dire sull’identità dell’ufficiale che invitata i passeggeri impauriti a non preoccuparsi. Sulla Costa Concordia c’erano altri passeggeri di Latina che testimonieranno durante il processo.